Domenica 4 Dicembre

FCA (Fiat-Chrysler) e Snam, insieme per lo sviluppo del metano come carburante

LaPresse / Roberto Monaldo

FCA, IVECO e Snam puntano sullo sviluppo del metano come carburante alternativo ed ecocompatibile

Il Gruppo FCA (Fiat ChryslerAutomobiles), IVECO e il colosso petrolifero Snam hanno intenzione di unire le forze per favorire lo sviluppo del gas naturale come carburante per i veicoli.nuova-fiat-panda-natural-power-a-metano_1

Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer di FCA Region EMEA), Pierre Lahutte (Brand President IVECO) e Marco Alverà (Chief Executive Officer di Snam) hanno firmato oggi – alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio – un Memorandum of Understanding finalizzato a questo scopo.

l’Italia è il primo mercato europeo per i consumi di metano destinato a questo scopo, come dimostra il miliardo e oltre di metri cubi consumati nel 2015 e circa 1 milione di veicoli attualmente in circolazione. Secondo i termini del memorandum, FCA, IVECO e Snam collaboreranno attivamente per accelerare l’ulteriore sviluppo del metano per autotrazione (CNG – Compressed Natural Gas), alternativa immediatamente disponibile e più sostenibile rispetto ai carburanti tradizionali, in grado di generare importanti benefici ambientali ed economici per i consumatori, le imprese e la pubblica amministrazione.

Insieme, FCA e IVECO intendono sviluppare ulteriormente le loro gamme di veicoli a gas naturale, già tra le più complete al mondo, mentre Snam investirà circa 200 milioni di euro nei prossimi 5 anni con lo scopo di aumentare il numero delle attuali 1.100 stazioni di servizio a metano.