Martedi 6 Dicembre

F1, tutta la delusione di Raikkonen: “correre in queste condizioni è dura”

LaPresse/Photo4

Si chiude in maniera amara il Gp del Messico per Raikkonen, il finlandese centra un anonimo sesto posto a causa di imprecisati problemi aerodinamici

Una giornata da dimenticare per la Ferrari, questa volta non per colpa di problemi tecnici o di strategia, ma per una decisione assurda dei commissari di gara, abili a rovinare a Vettel un podio strameritato.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Non è andata meglio a Kimi Raikkonen, giunto sesto al traguardo del Gp del Messico dopo una serie di vicissitudini dovute a guai aerodinamici che hanno reso problematica la corsa del finlandese. Unica nota positiva, il sorpasso da applausi su Hulkenberg, arriva alla curva 4 con una manovra da applausi: “è stato un bel sorpasso, poi ho notato negli specchietti che si è girato, ma non credo che sia dovuto ad un contatto avvenuto con me – ha commentato Räikkönen – ma il vero problema è che dopo il primo pit-stop ho sofferto tantissimo la mancanza di grip con le medie. Non c’era verso di stare in pista, con la squadra abbiamo pensato di cambiare strategia e montarne un set nuovo. Purtroppo non è servito a molto ed è per questo che mi sono trovato dietro ad Hulkenberg. Quando arrivavo nella sua scia perdevo aderenza e carico, ma la verità è che in generale non eravamo veloci come i nostri avversari, a parte quando avevamo pista libera. Correre così è dura“.