Giovedi 8 Dicembre

F1, Raikkonen sincero: “avremmo voluto essere in una posizione migliore, ecco cosa manca”

LaPresse/Photo4

Kimi Raikkonen non si nasconde: il ferrarista ammette di aver voluto essere in una posizione migliore

E’ tutto pronto per un nuovo appuntamento di F1. Dopo il Gran Premio della Malesia, ricco di colpi di scena, con la vittoria di Ricciardo, il ko alla prima curva di Vettel, la rimonta di Rosberg e il guasto al motore di Hamilton, i campioni delle quattro ruote si sono spostati in Giappone, dove domenica si terrà il Gran Premio di Suzuka. I motori si accenderanno nella notte italiana, con la prima sessione di prove libere, mentre questa mattina, i piloti si sono riuniti per la solita conferenza stampa del giovedì.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Sincero e fiducioso Kimi Raikkonen: “è un po’ difficile essere soddisfatti nella posizione attuale, avremmo voluto essere in una posizione migliore, ma al momento questo abbiamo nelle nostre mani e dobbiamo cercare di fare il nostro meglio. Le posizioni che abbiamo occupato recentemente non sono quelle che vogliamo in ferrari ma dobbiamo fare del nostro meglio e guardare avanti“, ha dichiarato il finlandese della Ferrari.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

E’ un po’ presto per dirlo, non abbiamo nulla con cui comparare a parte qualche tempo su giro, c’è più aderenza ma per essere corretti è ancora troppo presto anche per le gomme della Pirelli per potersi esprimere, capiremo cosa avremo a disposizione quando avremo anche le macchine dell’anno prossimo e le potremo provare nei test invernali. Credo saranno più veloci, ma vedremo“, ha aggiunto Raikkonen pensando alla prossima stagione.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Siamo qui per cercare di vincere, qualunque risultato inferiore alla vittoria non è quello per cui siamo qui, quello per cui tutti i membri della ferrari lavorano sodo, ovviamente il secondo posto è migliore del terzo ma non vogliamo questo. Dobbiamo lottare costantemente per la vittoria o metterci sempre nelle condizioni di vincere, questo ci è mancato quest’anno ma dobbiamo continuare a lavorare, e col tempo sono sicuro che ce la faremo“, ha continuato il ferrarista in conferenza stampa.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Ci manca velocità, è molto semplice, a parte questo abbiamo tutti gli strumenti, ci sono ottime persone che lavorano e abbiamo tanto sostegno dall’Italia e da tutte le persone che lavorano i fabbrica, non è semplice sistemare le cose, c’è bisogno di tempo e duro lavoro e anche un po’ di pazienza, non possiamo aspettarci all’improvviso di trovare nella prossima gara tutti gli strumenti per vincere, stiamo lavorando sodo e non stiamo mollando, sappiamo che tutto quello che facciamo quest’anno ci aiuta per il futuro. E’ sicuramente doloroso chiudere in quelle posizioni e lottare per quelle posizioni, speriamo in futuro di poter lottare per la vittoria, speriamo di potercela fare presto. Abbiamo fatto delle cose in modo migliore, ho un gruppo di persone che lavorano con me molto bene, abbiamo migliorato dei piccoli dettagli, che pensi che non contano, ma quando sono tanti ti portano via tanto tempo sul giro, ho un grande gruppo di persone al mio fianco, ma finchè come Ferrari non saremo davanti non saremo davanti non saremo soddisfatti“, ha infine aggiunto Raikkonen ai microfoni di Sky Sport.