F1, Horner bacchetta Verstappen: “non siamo bravi a fare i pit se il pilota…”

Dura presa di posizione di Horner nei confronti di Verstappen, reo di non aver compreso il team radio arrivato dal muretto

Il guasto al cambio e l’errore al pit stop, non sarà una gara da ricordare per Max Verstappen quella andata in scena ieri sul circuito di Austin.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Se a metterlo fuori gioco è stato un problema tecnico, a rovinare la sua gara è stata senza dubbio l’incomprensione avvenuta al 27° giro, quando l’olandese ha preso la via dei box senza essere stato richiamato. “E’ stato qualcosa di totalmente inusuale – le parole di Christian Horner riportate da Motorsport.com – è arrivato in pitlane e ci ha detto: ‘sono in pitlane’. Non siamo molto bravi a montare le gomme quando non sappiamo che i piloti stanno arrivando. E’ un peccato per lui, ma alla fine non ha causato problemi perché si è ritirato“. All’olandese era stato chiesto via radio di tentare l’undercut su Rosberg non di rientrare, ma un’incomprensione ha creato il caos al box Red Bull: “non aveva sentito niente in quel giro, quindi era il giro precedente.

verstappen hornerGli avevamo detto di spingere, per provare a chiudere il gap con Rosberg, perché avremmo provato a fare un undercut nei suoi confronti. Ma glielo avevamo detto un giro prima, quindi quello che è successo dopo è venuto un po’ dal nulla. Lui pensa di aver sentito una chiamata il giro prima e questo lo ha confuso, ma poco dopo il pit stop comunque ha ceduto il cambio. E’ un peccato perché penso che senza questi problemi avrebbe chiuso facilmente in quarta posizione“.

FotoGallery