Sabato 3 Dicembre

F1, Hamilton sincero: “avevo paura e ce l’avrò anche nelle prossime gare, ecco perchè”

Lapresse/REUTERS

Lewis Hamilton non nasconde le sue paure e preoccupazioni: ecco cosa non fa stare tranquillo il campione del mondo in carica di F1

E’ appena terminato il Gran Premio degli Stati Uniti. A trionfare ad Austin è stato un eccellente Lewis Hamilton alla sua 50ª vittoria in carriera, seguito da Nico Rosberg e Daniel Ricciardo.

Una gara in un primo momento piatta e monotona ma resa poi più emozionante grazie agli errori e dai ritiri di Verstappen e Raikkonen. Quarto posto per l’altro ferrarista che approfitta dei suoi ritiri per piazzarsi appena fuori dal podio.

Lapresse/REUTERS

Lapresse/REUTERS

Felice e soddisfatto il vincitore del Gp degli Stati Uniti: “avevo totalmente dimenticato che sarebbe stata la 50esima vittoria, l’attendevo da tanto tempo, io sono qui da 10 anni ho avuto tanti alti e bassi e tante opportunità da sfruttare, ho lavorato con persone di tantissimo talento che mi hanno permesso di arrivare qui oggi e anche la mia famiglia, è davvero incredibile e speciale, spero di continuare a riuscire a fare tante altre cose. Io in generale sono sempre piuttosto calmo durante il week end, speravo che la partenza sarebbe andata bene, anzi me lo sentivo, questo fine settimana abbiamo fatto tutto alla perfezione“, ha dichiarato Hamilton in conferenza stampa.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

La partenza è stata piuttosto semplice onestamente, speravo che succedesse più spesso quest’anno, speriamo di riuscire a fare bene anche le prossime tre. Ci ho messo un po’ di tempo per arrivare a questa vittoria, una bellissima sensazione. E’ stata una bellissima giornata, una lunga giornata perchè per tutta la gara avevo paura che la macchina si dovesse fermare ad un certo punto perchè avevo avuto un problema in qualifica col motore, quella è stata l’unica preoccupazione. Avrò sempre la stessa sensazione riguardo al motore nelle prossime gare, riuscirò a respirare solo quando sarà finita la stagione“, ha aggiunto il campione del mondo in carica ai microfoni di Sky Sport.