Lunedi 5 Dicembre

F1, Hamilton fa il filosofo: “non mi arrendo mai, chi lo fa ha già perso”

LaPresse/Photo4

Lewis Hamilton continua a credere fortemente nel titolo Mondiale, in Messico però Rosberg ha il primo match point

Nessuna pausa in programma, il Mondiale di Formula 1 non si ferma e dopo il Gp di Austin è già tutto pronto per le emozioni del Gp del Messico.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Ad ospitare la gara sudamericana sarà l’Autodromo Hermanos Rodriguez di Mexico City, sede della diciannovesima tappa del calendario 2016 che prevede ancora tre appuntamenti da qui al termine della stagione. Proprio in Messico, Rosberg potrebbe giocare il primo match point, infatti nel caso in cui Nico dovesse passare per primo sotto la bandiera a scacchi ed Hamilton uscire di scena, il tedesco sarebbe il nuovo campione del mondo. “È stato bello ottenere ad Austin finalmente quella vittoria numero 50° dopo un paio di fine settimana difficili” le parole di Lewis riportate dalla Gazzetta dello Sport. “Ho continuato a tenere la testa positiva senza soffermarmi sul passato, ho lavorato duramente sapendo che alla fine il risultato sarebbe venuto. Nel momento in cui si rinuncia è il momento in cui si perde: non sono mai stato uno che rinuncia e non ho intenzione di iniziare ora. Ci sono ancora un sacco di punti disponibili e tutto è possibile. Adesso c’è il Messico, una pista scivolosa e in altura: è una grande sfida in un clima di grande energia. Non vedo l’ora di correre“.