Venerdi 9 Dicembre

F1, Alonso torna a parlare della Ferrari: “stanno faticando un po’, la porto sempre nel cuore”

LaPresse/Photo4

Fernando Alonso pronto per il Gran Premio del Giappone, gara di casa del suo team

E’ tutto pronto per un nuovo appuntamento di F1. Dopo il Gran Premio della Malesia, ricco di colpi di scena, con la vittoria di Ricciardo, il ko alla prima curva di Vettel, la rimonta di Rosberg e il guasto al motore di Hamilton, i campioni delle quattro ruote si sono spostati in Giappone, dove domenica si terrà il Gran Premio di Suzuka. I motori si accenderanno nella notte italiana, con la prima sessione di prove libere, mentre questa mattina, i piloti si sono riuniti per la solita conferenza stampa del giovedì.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Impossibile non parlare dell’ottima partenza di Fernando Alonso al Gran Premio della Malesia: “credo che sia una combinazione di tutto, a volte cerchi di recuperare delle posizioni di scegliere una traiettoria ma non potrai mai sapere cosa accade davanti a te, ma è anche un po’ di fortuna, durante i miei 11 anni di F1 ho recuperato diverse posizioni, quindi non può essere solo fortuna, partire dall’ultimo posto è un buon allenamento“, ha dichiarato lo spagnolo pronto al Gran Premio di casa del suo team.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Dopo aver messo da parte tutti i problemi di affidabilità dell’anno scorso siamo riusciti a combattere con team competitivi come force india, quindi stiamo tornando competitivi, ma guardando l’anno prossimo non vediamo niente di chiaro, nè a livello negativo che a livello positivo, dobbiamo ancora lavorare. E’ tutto solo teorico, vogliamo essere competitivi, quest’anno abbiamo fatto un passo in aventi a l’anno prossimo vogliamo farne un altro e lottare per posizioni migliori e per il podio. Speriamo di ridurre i tempi più possibile. Questo motore è un motore che è stato provato in Malesia ed è stato portato qui più per problemi di affidabilità che per motivi prestazionali, ha la stessa potenza di quello precedente, vediamo di fare il nostro meglio“, ha aggiunto il pilota della McLaren-Honda.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Non ho alcun commento da fare sulla Ferrari, al momento stanno faticando un po’, ma ci sono stati cambiamenti tanti cambiamenti negli ultimi anni, auguro comunque sempre il meglio alla Ferrari, la porto sempre nel cuore, spero possa migliorare, era parecchio tempo che non mi chiedevano qualcosa sulla Ferrari“, ha aggiunto l’ex ferrarista.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

E’ divertente lavorare con la Honda per l’approccio che hanno, è interessante, sono un grande ammiratore della cultura giapponese e credo che loro la portino sul lavoro. Loro stanno facendo il massimo, non c’è una bacchetta magia in F1, basta avere pazienza, tutto viene costruito in Giappone, con materiale giapponese, è la loro missione, sono felice di far parte di questo progetto dal primo giorno. Stanno iniziando ad essere più creativi, sono contento. Paragonando ad altri costruttori di auto, il loro modo di lavorare, la loro disciplina, la loro etica del lavoro, la loro lealtà, sono unici, ci sono alcuni ingegneri che sono qui dall’università, hanno preso un impegno e lavoreranno sempre con la honda, è un po’ diverso dalla nostra cultura“, ha spiegato Alonso.