Sabato 3 Dicembre

DS Automobiles, protagonista al Salone di Auto e Moto di Padova [FOTO]

Al Salone di Auto e Moto d’Epoca di Padova, DS Automobiles presenta la sua eleganza e attenzione all’innovazione tecnologica

DS è il Marchio Premium del Gruppo PSA: interpreta l’eleganza, la raffinatezza, l’attenzione ai dettagli, la tecnologia e l’innovazione nel mondo dell’auto, ispirandosi alla DS19 del 1955, un’icona mondiale del lusso alla francese. Lo stile unico del suo design esterno, opera dello scultore varesino Flaminio Bertoni, unito alla funzionalità ed al confort degli interni e all’avanguardia nella tecnologia, sono ancora oggi un esempio per i creatori di Auto di lusso.

DS Automobilies (9)Da quella DS19, il Marchio DS eredita il nome e i valori fondamentali di eccellenza, innovazione e avanguardia, rappresentati dai modelli esposti a Padova: l’ammiraglia DS 5 al fianco di due DS classiche, la prima delle quali è una DS19 del 1959.
Si tratta di un esemplare caratterizzato da un’ardita combinazione cromatica: la carrozzeria di colore Rouge Esterel è abbinata ad un tetto Aubergine e cerchi di colore azzurro, mentre gli interni sono di color verde acqua. Si tratta di una dimostrazione concreta delle molteplici possibilità di personalizzazione offerte dalla DS19 fin dall’inizio della sua commercializzazione, con la disponibilità di colori senza dubbio affascinanti nella loro forza, come il verde mela o il giallo Champagne, ma difficili da “portare” con eleganza per ogni altra autovettura.

DS Automobilies (12)Il particolare punto di rosso della vettura deve il suo nome allo stilista Jacques Esterel, l’eclettico protagonista della moda francese degli anni ‘50 e ‘60 che vestì, tra le altre, anche Brigitte Bardot.
Per la realizzazione dei cataloghi della DS, lo stilista confezionò una serie di abiti utilizzando i tessuti dei rivestimenti interni della vettura e fotografò giovani modelle così abbigliate in posa accanto ad una portiera posteriore della DS19. Con queste meravigliose immagini, i cataloghi mostravano così alcune tra le innumerevoli combinazioni possibili tra le tinte dei rivestimenti interni, della carrozzeria e del tetto dell’ammiraglia francese.

Come allora, ancora oggi la personalizzazione fa parte del DNA del Marchio DS.

L’altra DS classica esposta al Salone di Padova è una DS21 Prestige Pallas, allestita nel 1966 dall’atelier del carrozziere Henri Chapron per un uomo politico francese.
Prima automobile europea con il radiotelefono di serie (sin dal 1959, anno della sua commercializzazione) la Prestige era un’edizione speciale della DS, caratterizzata dalla presenza di una separazione interna tra il posto di guida e la parte posteriore dell’abitacolo con un vetro scorrevole e dotata anche di comandi a distanza per radio e climatizzazione. I rivestimenti interni sono integralmente in pelle.

Il suo confort eccezionale le permise di imporsi subito come l’auto dei grandi dirigenti, politici e industriali, e non solo: da Giovanni XXIII a Charles De Gaulle, da Giangiacomo Feltrinelli al pittore Ligabue, la DS Prestige fu l’auto di moltissimi personaggi di primissimo piano del XX secolo.