Sabato 10 Dicembre

Ciclismo, tutto pronto per i Mondiali di Doha 2016: i favoriti

LaPresse/ Fabio Ferrari

Ecco i favoriti alla vittoria dei Mondiali di ciclismo di Doha, in Qatar, al via oggi

In quattro edizioni disputate, OmegaPharma-Quick Step (oggi Etixx-Quick Step) e Bmc Racing Team si sono spartite i titoli iridati, due ciascuno. Belgi e statunitensi sono ancora una volta i favoriti al Mondiale in di Doha, in Qatar, che apre il sipario oggi con le cronosquadre.

Tra gli uomini, su un percorso di 40 chilometri, la Bmc cerca il tris iridato dopo le vittorie del 2014 e 2015, con gli italiani Manuel Quinziato e Daniel Oss che puntano al terzo titolo consecutivo. Con loro l’australiano Rohan Dennis, gli svizzeri Silvan Dillier, Stefan Kueng e Tom Bohli, gli statunitensi Taylor Phinney e Joseph Rosskopf, lo slovacco Pter Velits.

Tenterà di smentire il pronostico l’Etixx-Quick Step, seconda nel 2015, che farà affidamento su Tony Martin, Bob Jungels e Niki Terpstra, l’italiano Davide Martinelli, il belga Yves Lampaert e il ceco Petr Vakoc.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Ben attrezzata appare anche la spagnola Movistar, bronzo uscente, che si avvarrà di Andrey Bikkazakova Amador, Nicolas Jonathan Castroviejo, Alex Dowsett, Nelson Oliveira e Jasha Sutterlin. Hanno nel mirino il podio l’australiana Orica-BikeExchange con Luke Durbridge, Alexander Edmondson, Daryl Impey, Michael Matthews, Svein Tuft, e Giant-Alpecin con Kragh Soren Andersen, John Degenkolb, Tom Dumoulin, Georg Preidler, Chad Haga, Ramon Sinkeldam.

Può fare bene l’Astana con l’italiano Dario Cataldo, Jakob Fuglsang, Andriy Grivko, Tanel Kangert, Alexey Lutsenko, Gatis Smukulis, Artyom Zakharov, Andrey Zeits, Dmitriy Gruzdev. Team Sky schiera gli azzurri Gianni Moscon e Salvatore Puccio insieme a Michal Kwiatkowski, Peter Kennaugh, Vasil Kiryienka, Leopold Konig, Geraint Thomas, Danny Van Poppel, Nicolas Roche e Ben Swift.

Elena CecchiniGrande favorita della cronosquadre donne è la tedesca Canyon Sram Racing. Con nomi e nazionalità diverse, lo squadrone ha vinto in pratica tutte le edizioni del mondiale dal 2012 al 2015. In questo Mondiale ha sempre l’ossatura formata dalla bielorussa Alena Amialiusik, dall’italiana Barbara Guarischi, dalle tedesche Lisa Brennauer, Mieke Kroger, Trixi Worrack. Si avvale anche della britannica Hannah Barnes, dell’australiana Tiffany Cromwell, della statunitense Alexis Ryan e dell’altra italiana Elena Cecchini.

Molto agguerrita appare la Boels Dolmans, che lo scorso anno si classificò seconda. I punti di forza sono l’olandesi Ellen Van Dijk e Chantal Blaak, la lussemburghese Christine Majerus, la polacca Katarzyna Pawlowska e la statunitense Evelyn Stevens, può contare anche sulla canadese Karol-Ann Canuel e la britannica Elizabeth Deignan. Tra le favorite per il podio anche la Rabo Liv con le olandesi Anna Van Der Breggen e Marianne Vos, la polacca Katarzyna Niewiadoma e l’australiana Shara Gillow. Da tenere d’occhio la formazione statunitense Twenty16-Ridebiker con la tre volte campionessa olimpica della crono individuale Kristin Armstrong e le connazionali Allie Dragoo, Jennifer Chloe, Dygert Tetrick, Leah Thomas, le canadesi Jackson Alison e Annie Foreman-Mackey, la messicana Sofia Arreola Navarro.

La Bepink è l’unica squadra italiana in gara, con le giovanissime Simona Bortolotti, Francesca Pattaro, Ilaria Sanguineti e l’esperta Silvia Valsecchi in organico, oltre alla russa Olga Zabelinskaya, la statunitense Amber Neben, la slovacca Tereza Medvedova, la bielorussa KseniyTuhai e la neozelandese Georgia Williams. Nella norvegese Hitec Products figura Simona Frapporti a fianco della tedesca Charlotte Becker, della danese Julie Leth e delle norvegesi Miriam Bjornsrud, Cecilie Gotaas Johnsen, Tone Hatteland Lima, Emilie Moberg e Thea Thorsen. (ITALPRESS).