Mercoledi 7 Dicembre

Ciclismo, l’Italia verso il Mondiale di Doha: Salvoldi e Cassani hanno le idee chiare

Daniele Leone/LaPresse

I Ct della Nazionale maschile e femminile, Cassani e Salvoldi, hanno le idee chiare sul mondiale di ciclismo che si disputerà a Doha

Peter Sagan in maglia gialla (foto A.Broadway)

Peter Sagan in maglia gialla (foto A.Broadway)

Tra pochi gironi scattano i mondiali di ciclismo a Doha. Molte saranno le persone attese all’evento che concluderà la stagione di ciclismo e ovviamente i ciclisti sono molto concentrati. 1000 corridori per 75 paesi e se si contano i giornalisti, le delegazioni, i tecnici, si arriva ad oltre 5500 persone. Oltre la strada, la pista, i ciclisti, ci sarà il caldo torrido a fare da protagonista: infatti sono previste temperature che toccheranno la media di 36° con massime che arriveranno anche a 40°. Un vero e proprio massacro fisico e soprattutto psichico. Per avere un minimo di aiuto, l’UCI ha voluto un’equipe di esperti per vigilare la situazione meteorologica per capire i valori giornalieri e cercare di dare un minimo di refrigerio ai ciclisti. Il Comitato Organizzatore e l’UCI hanno deciso di mettere sui tracciati alcune motociclette che distribuiranno bottigliette di acqua e del ghiaccio a tutti i ciclisti in gara. Deserto, caldo e vento saranno gli imprevisti che dovranno superare i ciclisti durante tutta la gara. Questi tre elementi quindi saranno determinanti per i ciclisti.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il Ct della nazionale femminile Salvoldi ha puntato molto sul blocco storico: Giorgia Bronzini, Elisa Longo Borghini e Elena Cecchini che saranno le alfiere per vincere almeno una medaglia. “Sappiamo che su questo percorso ci manca qualcosa per essere tra le migliori, ma Elisa vuole investire ed ha voglia di migliorarsi in questa specialità. Decideremo poi se correrà anche Elenaha dichiarato il Ct come riportato su www.federciclismo.it -. Sulla carta ci sono atlete, come l’olandese Kirsten Wild che sembrano superiori a tutte. Sappiamo anche, però, che nel caso di arrivo in volata può succedere di tutto; noi ci affidiamo alla nostra capacità di essere al momento giusto nel posto giusto. Inoltre il caldo potrebbe condizionare il rendimento di molte, in particolare delle atlete del Nord…”.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Per quanto riguarda gli uomini, il Ct Cassani ha le idee molto chiare: si punterà tutto su Viviani e Nizzolo che dovranno sfruttare al massimo il lavoro della squadra. Elia Viviani e Giacomo Nizzoloha dichiarato Davide Cassani come riportato su  www.federciclismo.it- sono i due velocisti. Ho portato poi due corridori abituati a tirare le volate e bravissimi in questo ruolo, Jacopo Guarnieri e Fabio Sabatini. C’è anche Matteo Trentin che le volate le vince ed è capace anche di tirarle, un corridore molto duttile e molto bravo. Ci sono uomini di esperienza come Daniele Bennati e campioni del mondo nella cronometro a squadre come Manuel Quinziato e Daniel Oss. C’è poi uno dei corridori italiani più in forma del momento: Sonny Colbrelli. Sapremo onorare la maglia azzurra, come già fatto quest’anno sia alle Olimpiadi che in occasione del Campionato Europeo“.