Mercoledi 7 Dicembre

Cessione Milan – Patrimonio da 7 miliardi e mega fatturato: tutto su TCL, terzo investitore cinese

LaPresse/Vincenzo Livieri

Cessione Milan che porta alla luce un nuovo investitore: nella cordata pronta a rilevare il club c’è anche il colosso TCL

Gian Mattia D'Alberto

Gian Mattia D’Alberto

Cessione Milan, c’è anche TCL Tessere di un puzzle sempre più intricato che però pian piano sembrano incastrarsi in vista del closing previsto per metà novembre, momento che segnerà definitivamente la cessione del Milan alla cordata capitanata da Yonghong Li. Se ormai nessuno mette più in dubbio la riuscita dell’operazione (cinesi che, ricordiamo, hanno già versato una caparra da 100 milioni di euro a Fininvest), restano ancora dei dubbi sulla composizione della cordata (che verrà svelata interamente al momento del closing) che rileverà il club rossonero.

Han Li, Berlusconi e Yonghong Li

Han Li, Berlusconi e Yonghong Li

Cessione Milan, c’è anche TCL Dubbi sui quali prova a far luce il Corriere dello Sport che, in esclusiva, svela il nome del terzo investitore cinese (dopo lo stesso Yonghong Li e Haixa Capital): si tratta di TCL  Corporation, colosso cinese dell’elettronica e terzo produttore mondiale di televisori dietro Sony e Samsung. Forbes ha stimato un patrimonio da 7 miliardi di dollari e un fatturato da 16 miliardi e un mercato in espansione soprattutto in Europa, Italia compresa. A capo dell’azienda c’è Li Dongsheng, imprenditore 59 enne. Nome che il Milan ed i suoi tifosi potrebbe imparare a conoscere da vicino davvero molto presto.