Domenica 4 Dicembre

Care Iene televisive, lasciate stare Nibali e indagate su Pantani

LaPresse/Belen Sivori

Iene televisive, affamate di scoop: perchè non andate a cercare la verità sul caso Pantani?

Le Iene sono davvero dei brutti animali. Le Iene televisive, come le iene animali, sono disposte a tutto, pur di mangiare. La iena animale usa la furbizia e il tempismo per “rubare” il cibo che altri animali, come il leone, hanno cacciato onestamente. La iena televisiva usa furbizia e tempismo per confezionare scoop televisivi che hanno il solo e unico scopo di fare “ascolto” per ottenere un domani ottimi contratti con sponsor senza scrupoli. Alle iene televisive che si vogliono occupare di ciclismo, consigliamo una cosa, molto modestamente: invece di andare a rompere le scatole a Vincenzo Nibali e al suo entourage per presunte illegalità datate 2015, giusto per fare audience, vadano a fare luce, in maniera concreta, sul caso di Marco Pantani, che ancora grida vendetta e giustizia.

LAPRESSE

LAPRESSE

Vadano a leggersi i documenti processuali, vadano a leggersi i messaggini di Marco, vadano a richiedere il video originale della prima ispezione nella camera in cui Marco è stato trovato cadavere, vadano da Vallanzasca ad ascoltare la sua verità, facciano, queste iene non “ridens” ma ridicole, i veri giornalisti, per una volta. E rendano giustizia al nostro più grande campione, quel Marco Pantani a cui qualcuno, forzatamente, ha voluto spegnere il sorriso. Uccidendolo più volte. Forza iene, fate qualcosa di utile e difficile; andate a scoprire una verità che aspetta di essere portata alla luce.