Sabato 10 Dicembre

Atletica, lutto in casa Gay: la figlia di Tyson uccisa in una sparatoria

LaPresse/XinHua

Lutto per Tyson Gay: uccisa in una sparatoria la figlia dell’atleta americano

Trinity Gay, la figlia 15enne del velocista americano Tyson Gay, e’ rimasta uccisa in una sparatoria nello stato americano del Kentucky. Lo rende noto la Bbc, citando fonti della polizia di Lexington, secondo la quale la giovane e’ stata colpita al collo durante uno scontro a fuoco tra due veicoli nel parcheggio di un ristorante. Per i media locali, la ragazza e’ stata portata in fin di vita in ospedale, dove poi e’ deceduta. “Non ce l’ha fatta – le parole di Gay riportate dalla tv locale Lex 18 – Era qui solo dalla scorsa settimana per delle vacanze, e’ una follia, non ho idea di quanto sia successo“.

la presse

la presse

Tyson Gay e’ il detentore del record americano dei 100 metri ed e’ il secondo miglior velocista nella specialita’ di tutti i tempi, dietro solo a Usain Bolt. La polizia ha avviato un’indagine per omicidio nella sparatoria, avvenuta alle 4.00 ora locale fuori del ristorante ‘Cook Out’ nella citta’ di Lexington. Dei testimoni hanno riferito di uno scontro a fuoco tra due veicoli, una Dodge Charger grigia e un’auto sportiva di colore scuro con vetri oscurati. Gay, che ha partecipato alle recenti Olimpiadi di Rio con la staffetta 4×100, e’ stato portato presso l’ospedale dell’Universita’ del Kentucky in una macchina privata. Gli investigatori hanno trovato la Dodge Charger e fermato due persone per un interrogatorio, ma sono ancora alla ricerca dell’altro veicolo. (ITALPRESS).