Venerdi 9 Dicembre

World Endurance Championship: ai nastri di partenza la bellissima Ferrari 488 GTE

Al circuito messicano la Ferrari tornerà il campionato FIA World Endurance Championship con 2 prototipi: due 488 GTE e una 458 Italia GTE

Questo fine settimana torna il campionato FIA World Endurance Championship (WEC) e lo fa con una pista inedita, l’Autodromo Hermanos Rodriguez dei Mexico City, pista di grande tradizione completamente ristrutturata dopo anni di quasi inutilizzo. Il tracciato è lungo quasi cinque chilometri ed è stato a lungo teatro della Formula 1. Si gareggia a 2.300 metri di quota e questo potrebbe avvantaggiare leggermente i motori turbo, come quello che equipaggia la Ferrari  488 GTE.

458 Italia GTEIn pista ci saranno tre vetture marchiate col simbolo del Cavallino Rampante: due 488 GTE e una 458 Italia GTE, tutte schierate dal team AF Corse. Silla vettura numero 51 ci saranno Gianmaria Bruni e James Calado, vincitori al Nurburgring dopo un inizio di stagione a dir poco difficile e quanto mai lanciati in una rimonta che, con ancora cinque gare al termine della stagione, è assolutamente possibile. I primi avversari saranno Davide Rigon e Sam Bird sulla 488 Gte numero 71. I due hanno già vinto due gare in questa stagione e con il secondo posto in terra di Germania si sono ormai portati in scia (il distacco è di due punti) a Oliver Pla e Stefan Mucke (Ford) che sono stati lanciati in testa alla classifica dalla 24 Ore di Le Mans. La Ferrari comanda invece la classifica Costruttori. Ecco il video delle tre maestose auto Ferrari.

Ferrari 488 GTE (2)Nella classe GTE-Am come sempre sarà al via una sola Ferrari, la 458 Italia numero 83 di François Perrodo, Rui Aguas ed Emmanuel Collard. I tre sono al comando della classifica con un buon vantaggio sui rivali dell’Aston Martin ma non bisogna distrarsi nemmeno un secondo perché il passo falso è sempre dietro l’angolo.

Programma. La gara si svolgerà di sabato e quindi le prime prove sono in programma già oggi, con le qualifiche alle 14.10 (21.10 CET) e la gara che prenderà il via sabato alle 13.30 locali (le 20.30 CET). Dopo due settimane, poi, ritorno in pista ancora in Nordamerica con la 6 Ore del Circuit of the Americas.