Venerdi 9 Dicembre

Vuelta Spagna 2016: il percorso altimetrico di oggi prevede salite pazzesche

Dura, impegnativa e stupenda: ecco la 14ª tappa della Vuelta di Spagna con un percorso adatto solo agli scalatori puri

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La 14ª tappa della Vuelta di Spagna parte da Urdax-Dantxarinea e termina a Aubisque-Gourette. 196 chilometri dove troviamo ben 4 GpM che caratterizzano l’intera tappa. Un percorso al limite per i ciclisti che affronteranno passo dopo passo i Pirenei cercando di non aver crolli durante il difficilissimo tracciato. Una tappa dunque che non permetterà cali di tensione e che vedrà gli uomini di classifica protagonisti. La prima parte è pianeggiante, ma più avanti il percorso diventa aspro.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Ai 40 chilometri ritroviamo il Col Inharpu di 11.5 chilometri con pendenze del 7.1%. Dopo 50 chilometri si ha il secondo strappo di giornata: il Col di Soudet, scalata temibile di ben 24 chilometri con pendenze medie del 5.2 % ma con picchi di oltre 15%. Qui il gruppo comincerà a sfilacciarsi. Ai meno 40 chilometri dal traguardo si ha la terza fatica di giornata: il Col de Marie-Balnque, salita di 9.2 chilometri con pendenze medie del 7.5% e picchi del 13.5. Discesa rapida dove ci possono essere attacchi da parte di Froome e di Quintana. Infine si arriva a Col d’Aubisque che si divide in due parti: una prima parte con uno strappo del 10% di pendenza, seconda parte con pendenze tra il 9% e l’8% per poi giungere al traguardo finale. Favoriti Froome e Quintana su tutti.