Domenica 11 Dicembre

Vuelta Spagna 2016, Contador spiega: “partiti con il piede sbagliato, ora cercherò di dare il massimo”

LaPresse/EFE

Uno splendido Alberto Contador ha cercato in tutti i modi di stare dietro al leader della classifica Nairo Quintana, senza riuscirci, però  ha guadagnato secondi preziosi su Chaves

Alberto Contador sta riprendendo smalto. Il ciclista della Tinkoff ha deluso in questa Vuelta di Spagna 2016: partito per vincere, si ritrova adesso a cercare di aggiudicarsi almeno una tappa oppure cercare di arrivare sul podio a Madrid. Impresa che dopo la tappa di ieri adesso è più facile: lo spagnolo è riuscito a recuperare preziosi minuti su Froome e Chaves ed è a pochi secondi di svantaggio dal terzo posto (solo 5 secondi da Chaves).
 “La tattica di oggi era chiara. L’altro ieri ero dispiaciuto perché sull’ultima salita stavo bene, ma non sono riuscito a seguire Froome e Quintana. Ieri ho provato a far saltare il banco, nonostante le salite non fossero durissime. Volevo riscrivere la classifica, ma alla fine non abbiamo raccolto molto, né con la vittoria di tappa e altrettanto con la classifica. Comunque abbiamo fatto una corsa spettacolare, credo che saranno tutti più stanchi nell’ultima settimana. Vediamo cosa potrà succedere“, le parole del “Pistolero” riportate su cyclingpro.net.