Mercoledi 7 Dicembre

Vuelta Spagna 2016: Contador e Quintana a muso duro contro i misuratori di potenza

La Presse

Duro attacco di Alberto Contador e Nario Quintana sui metodi dei misuratori di potenza che usa Chris Froome alla Vuelta di Spagna

Alla Vuelta di Spagna oltre i trionfi dei ciclisti, si assiste anche ad una polemica che sta divampando nelle ultime ore. I misuratori di potenza nascono per permettere ai ciclisti di ottenere un risultato ottimale nelle tappe alpine e di mantenere a freddo i risultati ottenuti. Questo metodo è usato da Chris Froome. Ma non tutti sono d’accordo con questo metodo. Alberto Contador e Nario Quintana infatti non usano mezze parole per attaccare il meccanismo.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

“Probabilmente io avrei dovuto correre con più prudenza. Sarebbe stato più intelligente stare a ruota, ma io sono così, è difficile per me cambiare il mio modo di correre. Credo che i misuratori di potenza tolgono lo spettacolo dal ciclismo. Tutto diventa più controllato e se hai una squadra forte puoi tenere sotto controllo gli attacchi degli altri corridori. Conosci sempre i suoi watt e sai che dopo venti minuti andranno ad esaurirsi. Per me è difficile cambiare il modo di interpretare il ciclismo“, le parole di Alberto Contador riportate su it.blastingnews.com

I misuratori di potenza dovrebbero essere vietati in gara, tolgono spettacolo e fanno correre con più cautela. Sta correndo a modo suo ma è in buona forma. Devo sempre tenere un occhio su quello che fa”, ha aggiunto Nario Quintana.