Domenica 4 Dicembre

Volvo Amazon: la “guerriera” intramontabile compie 60 anni [FOTO]

La Volvo Amazon nasce nel 1956 ad Arebro. Ripercorriamo la sua gloriosa storia attraverso gli esordi fino a diventare il gioiello della casa automobilistica svedese

Il gioiello intramontabile di Volvo Amazon compie 60 anni. Il suo nome è stato scelto in onore della mitologia greca, e tutt’ora rende iconica la storica casa automobilistica svedese.

vovlo amazon (8)La quattro porte di Volvo è stata presentata al pubblico nel settembre del 1956 ad Orebro. Appena uscita si capì subito che la vettura avesse già un enorme potenziale sia a livello di eleganza e tecnicità. I suoi volumi sono gradevoli e provocatori: un gusto Made in Italy con ispirazione anglosassone. L’idea geniale dello sviluppo dell’auto è stata di  Jan Wilsgaard che ha dato vita alle stupende serie le serie 140, 240 e 700, oltre che parti della serie 800. La vettura era  il secondo modello creato dopo la Seconda Guerra Mondiale, dopo la PV444. Il nome Amazon come detto ha derivazione greca; inizialmente scritto con la ‘s’, ma modificato con la ‘z’ per rendere più pronunciabile la parola e renderla più internazionale. Nello stesso periodo anche il produttore Kreindler lanciò un ciclomotore col nome Amazone, impedendo così alla Volvo di utilizzare il nome. Venne poi trovato un accordo per consentire l’uscita dell’Amazon nei mercati del nord, mentre nel resto dei mercati, l’auto venne conosciuta col nome 121 (versione familiare) e 122 (versione sportiva).

vovlo amazon (7)L’eleganza è stata la grande intuizione di Volvo: fra il 1957 e 1959 le auto erano tutte bicolore: abbinamenti in nero, blu notte o rosso rubino per la carrozzeria con tetto grigio chiaro oppure carrozzeria grigio chiaro e tetto nero. Dal 1959 la Volvo Amazon uscì il modello monocolore e nel 1961  l’ultimo anno in cui vi fu una produzione di vetture a due tinte. Nel 1958 uscì la Amazon Sport per soddisfare i clienti che volevano una maggiore potenza nella vettura: era equipaggiata con due carburanti SU, un albero a camme più preciso e un motore che erogava 85 CV SAE di potenza. L’anno successivo furono brevettate le cinture di sicurezza a tre (anteprima a livello mondiale). Infatti nessun’altra dotazione di sicurezza è stata altrettanto importante nella storia dell’automobile.

vovlo amazon (4)Nel 1962 venne introdotta la versione familiare della Amazon; la differenza fra la vettura e il furgoncino Duett era sostanziale. La Amazon familiare era infatti un’auto elegante con portellone posteriore d’ispirazione americana a due sezioni orizzontali. Di tutt’altra maniera era la versione sportiva della Amazon 123 GT che mutuava il propulsore della sportiva 1800S, La 123 Gt venne lanciata nel 1967 come Model Year dell’anno. Mondava un motore da 115 CV, specchietti laterali erano saldati ai passaruota anteriori, la dotazione standard includeva fari supplementari e montava un contagiri sopra al cruscotto.

Nonostante le introduzioni della serie 140 nel 1966, la produzione della Amazon continuò: venne montato il nuovo propulsore B20, del quale fu possibile migliorare la coppia motrice e incrementare la potenza erogata. Questo grazie all’aumento dei volumi di produzione. Lo stesso lavoro venne fatto con la serie 140.

Volvo 121 (Amazon)Fra il 1956 e il 1970, vennero realizzate oltre 660 mila Amazon, attestandosi come modello con il più elevato numero di esemplari realizzati fino a quel momento, portando Volvo a concentrarsi maggiormente sulle esportazioni, (il 60% delle Amazon prodotte veniva venduto al di fuori della Svezia).
Nel 1963 venne inaugurato lo stabilimento Volvo in Canada (Halifax) dove la produzione fu vasta e si concentrò solo sul mercato Nord-Americano.  Successivamente venne aperto un sito di assemblaggio anche a Durban, in Sudafrica., ma l’investimento più costoso fu quello fatto nella città belga di Ghent. All’epoca, la Svezia era al di fuori della CEE, ed era molto importante mettere un piede all’interno dell’unione doganale europea e per questo nel 1965 venne inaugurato uno stabilimento con una capacità iniziale di 14.000 vetture all’anno. L’ultima Amazon fu costruita da con le linee di produzione di Torslanda nel 1970: si trattava di un esemplare con carrozzeria blu scuro che venne destinato alla collezione della Casa automobilistica e, successivamente, al Museo Volvo.