Martedi 6 Dicembre

Vidic a muso duro: “brutto rapporto con Mancini. Ecco perché andò male all’Inter”

LaPresse/Enrico Locci

Vidic torna a parlare della sua esperienza negativa in Italia e svela i motivi per i quali la parentesi Inter è stata da dimenticare

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Vidic – Inter, i perché di un fallimento – Una vita allo United e pochi mesi, da cancellare, in nerazzurro. La parentesi all’Inter di Nemanja Vidic non ha lasciato dei bei ricordi nel difensore serbo. Il perché del fallimento dell’esperienza in Serie A lo svela direttamente Vidic a FourFourTow: “c’erano grandi aspettative su di me e io ci ho provato seriamente, ma per me ci furono problemi fin dall’inizio. Giocavamo a tre in difesa, io stavo al centro e sentivo come se venissi messo lì per risolvere i problemi, ma anche se non c’erano problemi poi te li ritrovi in quella posizione”.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Vidic – Inter, i perché di un fallimento – Problemi di modulo, feeling con Mancini mai nato. Vidic rivela: non mi piaceva quel ruolo, non ci giocavo da molto tempo. Provai ad adattarmi ma le cose non funzionarono. Poi arrivò Mancini. Non iniziammo bene. Io non giocai per tre o quattro mesi. Non avevamo un bel rapporto. Poi mi infortunai. Questa è fondamentalmente tutta la storia”.