Domenica 4 Dicembre

US Open – L’amara verità di Mouratoglou: “Serena infortunata, era sconfitta in partenza”

LaPresse/PA

Patrick Mouratoglu ha confessato i problemi fisici di Serena Williams prima della clamorosa sconfitta contro Karolina Pliskova

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Nella conferenza stampa post match dopo l’amara sconfitta contro Karolina Pliskova, Serena Williams ha trovato una parziale giustificazione del ko, in un problema al ginocchio sinistro. Il suo coach Patrick Mouratoglou ha sottolineato la vicenda, spiegando com sia: “impossibile competere senza potersi muovere. Ecco perché Serena ha sbagliato così tanto, ha fatto tanti errori gratuiti perché era ferma con le gambe. Se fosse stata infortunata il 20% in meno, avrebbe vinto in due set. Con l’adrenalina del match le cose potevano magari cambiare, ma è andata male fin dall’inizio. Verso la fine ha cercato il vincente in ogni scambio, ma anche se avesse vinto il secondo, avrebbe perso al terzo set”.

Mouratoglou ha cercato di proteggere Serena in ogni modo, trovando anche un alibi che ha avuto fin da subito qualche falla, in particolare sull’inizio dell’infortunio con la tennista che ha affermato di aver iniziato a sentire dolore al secondo o terzo turno, ai quarti invece per il coach. Detto questo: Serena ha perso il torneo, la prima posizione e forse anche un po’ di ‘timore’ che incuteva alle avversarie, che adesso la vedranno inevitabilmente più ‘normale’.