Giovedi 8 Dicembre

US Open – Il segreto dei miglioramenti di Simona Halep? La tecnologia Playsight SmartCourt!

LaPresse/PA

I recenti miglioramenti di Simona Halep sono dovuti all’introduzione di una nuova tecnologia durante gli allenamenti: il PlaySight SmartCourt

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Si è concluso ai quarti di finale il torneo US Open di Simona Halep, risultato che può far sorridere la tennista rumena, eliminata solo da Serena Williams. La rumena è riuscita anche a mettere in grossa difficoltà l’americana, strappandole addirittura un set. I miglioramenti della Halep sono dovuti ad una nuova tecnologia adoperata in allenamento: il PlaySight SmartCourt. La giocatrice est europea ha migliorato il suo servizio abbassando l’altezza del lancio della palla, dopo coach Cahill ha introdotto questa tecnologia video durante gli allenamenti.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

La tecnologia, come riportato da “TennisWolrdItalia”, è stata sviluppata da militrari israeliani che hanno adattato al tennis la tecnologia con la quale vengono addestrati i piloti di caccia. Il PlaySight SmartCourt registra i giocatori tramite 6 telecamere HD completamente automatizzate, per poi rielaborare i dati per un’analizi live da poter vedere sul momento nello schermo touch. Il sistema costa circa 12.500$ se installato su un campo coperto e 10.500$ per campo  all’aperto, con una manutenzione mensile, di circa 500$ a campo. Sulla tecnologia hanno investito campioni del calibro di Billie Jean King, Chris Evert, Pete Sampras e Novak Djokovic, e il sistema è stato installato in più di 400 campi ad alta tecnologia, tra cui i quattro tornei dello Slam.