Domenica 4 Dicembre

Tiro con l’arco, spettacolo ai campionati assoluti italiani: ecco tutti i finalisti

LaPresse/Reuters

Dopo la conclusione della seconda giornata, oggi verranno assegnati i titoli assoluti italiani di tiro con l’arco

Terminata la seconda giornata dei Tricolori Targa di Monte Argentario (GR) dove sono state assegnate le prime medaglie e definiti i finalisti per i titoli assoluti che si disputeranno oggi. A metà giornata, al termine delle 72 frecce di qualifica che hanno assegnato i titoli di classe, la Fitarco ha salutato l’addio all’agonismo della dieci volte iridata Natalia Valeeva e i terzetti azzurri di ritorno da Rio de Janeiro: Guendalina Sartori, Claudia Mandia e Lucilla Boari che hanno sfiorato il bronzo al Sambodromo con Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e David Pasqualucci.
Il programma prevede domani a partire dalle ore 10 i match del compound a squadre e successivamente gli individuali. Dalle ore 14 il via alle finali dell’arco olimpico che chiuderanno la 55esima edizione del campionato.  Tutte le frecce saranno trasmesse in diretta da YouArco.

LE FINALI PER I PODI ASSOLUTI INDIVIDUALI
 – Nell’arco olimpico maschile si giocheranno il titolo italiano gli arcieri dell’Aeronautica Militare Amedeo Tonelli e Luca Melotto. Sfida tra avieri e azzurri di ritorno da Rio per il bronzo tra Marco Galiazzo e David Pasqualucci.
Nel femminile sfida tra Juniores: l’atleta grossetana Vanessa Landi (Arcieri Montalcino), riserva alle ultime Olimpiade, proverà a bissare il titolo dello scorso anno contro la compagna di Nazionale Lucilla Boari (Arcieri Gonzaga) di ritorno dalle gare al Sambodromo di Rio. Il bronzo se lo giocheranno Carla Frangilli (C.A.M – Arcieri Monica) con Guendalina Sartori (Aeronautica Militare) che, dopo le Olimpiadi, utilizzerà questo match come ultimo teste event prima della finale di Coppa del Mondo che disputerà la prossima settimana a Odense, in Danimarca.
La finale per l’oro del compound vedrà impegnati l’atleta delle Fiamme Azzurre Giuseppe Seimandi e il padrone di casa Michele Nencioni (Arcieri della Signoria). La partita per il bronzo sarà tra Andrea Leotta (Arcieri Solese) e Andrea Falcinelli (Arcieri Città di Pescia).
Quattro azzurre si giocheranno le medaglie nel compound femminile. L’ iridata indoor Irene Franchini (Fiamme Azzurre) sfiderà Anastasia Anastasio (Marina Militare) per l’oro. Laura Longo (Decumanus Maximus) si giocherà il bronzo con la campionessa uscente Marcellla Tonioli (Pol. Adrense) che, insieme a Sergio Pagni e alla Sartori, sarà impegnata nella finale di Coppa del Mondo il prossimo week end.

LE FINALI PER I TITOLI ASSOLUTI A SQUADRE – Si giocheranno il Tricolore assoluto maschile dell’arco olimpico in un derby tutto romano gli Arcieri Torrevecchia (Mandia, Caruso, Molfese) contro gli Arcieri Tempio di Diana (Pasqualucci, Pivari, Rivaroli). Bronzo agli Arcieri Iuvenilia (Morello, Tonellli, Zagami) che superano Arcieri 5 Stelle (Ben Fekih Ali, Lamberti, Losi) 6-0.
Tra le donne dell’arco olimpico in seguito alla squalifica delle semifinaliste Castenaso Archery Team e Arcieri del Sud per l’errata compilazione dello score del match che aveva visto vincenti le arciere pugliesi il titolo italiano è andato automaticamente al Kappa Kosmos Rovereto (Ioriatti, Toletta, Violi) che ha battuto allo spareggio gli Arcieri Torrevecchia (Mandia, Mercuri, Romoli) 5-4 (26-22). Al trio delle capitoline va in automatico il bronzo.
Nel mixed team ricurvo o fratelli Massimiliano e Claudia Mandia degli Arcieri Torrevecchia sfideranno i campioni uscenti Arcieri Monica con Michele Frangilli e Gaia Rota. Gli Arcieri Saccisica di Sartori-Carraro salgono sul terzo gradino del podio con il successo 5-3 sul Kappa Kosmos Rovereto (Tonetta-Montigiani).
Gli Arcieri Torrevecchia si guadagnano anche la finale per il titolo compound maschile: Bernardini, Carminio, Polidori se la vedranno con il Kappa Kosmos Rovereto composto dal terzetto di azzurrini Festi, Mior, Sut. Il bronzo va agli Arcieri delle Alpi (Pejretti, Pompeo, Seimandi) che battono gli Arcieri Solese (Della Stua, Leotta, Porta) 231-220.
Quarta finale per gli Arcieri Torrevecchia (Anastasio, Menegoli, Spano) anche nel compound femminile contro gli Arcieri Tre Torri (Cavalleri, Crespi, Vailati).
Gli Arcieri Decumanus Maximus (Dermati, Longo, Marchesini) conquistano il terzo gradino del podio superando la Maremmana Arcieri (Cristiano, Pasquinelli, Romboli) 223-215.
Proverà a bissare il titolo dello scorso anno nel misto compound la Polisportiva Adrense (Pagnoni-Tonioli) nel match con il Castenaso Archery Team (Franchini-Tullini).
La medaglia di bronzo va al collo degli Arcieri Tre Torri (Uggeri-Vailatti) che battono in finale 152-146 gli Arcieri Decumanus Maximus (Longo-Pettenazzo).
Domani la sfida per il titolo del ricurvo misto Juniores tra Arcieri Diana (Pasqualucci-Romano) e Arcieri del Piave (Canzian-Monego). Bronzo per gli Arcieri Torrevecchia (Mercuri-Orsaia)
Nelle sfide dedicate al giovanile gli Allievi olimpico mixed team del Sentiero Selvaggio (Degani-Lapenna) vincono il tricolore per 6-0 sugli Arcieri La Meridiana (Cescatti-Gavioli). Bronzo per l’A.S.C.A.T (Berardo-Hervat) vincente sugli Arcieri Decumanus Maximus (Borella-Bonetto) 5-3.

I TITOLI DI CLASSE DELL’ARCO OLIMPICO – Marco Galiazzo (Aeronautica Militare), appena tornato dalle Olimpiadi di Rio 2016, vince il titolo italiano Senior con 663 punti, davanti all’aviere Luca Melotto (659) e all’arciere della Iuvenilia Marco Morello (648). Altre due olimpiche di Rio salgono sul podio femminile Senior femminile: oro per Guendalina Sartori (Aeronautica Militare) con 656 punti e bronzo per Claudia Mandia delle Fiamme Azzurre (625). Tra loro si inserisce Elena Tonetta (Aeronautica Militare) con il punteggio di 631. Il titolo Master va a Bruno Carraro degli Arcieri Saccisica con 634 punti, stesso punteggio di Andrea Parenti (Arcieri Re Astolfo) ma con più ori per il primo (22-19). Bronzo al collo di Alvise Bertolini degli Arcieri Altopiano Pinè (622).
Tra le donne vittoria finale per Anna Botto (Arcieri delle Alpi) con 577 punti, uno in più della seconda, Rita Ponziani (Arcieri di Assisi). Terza posizione con il punteggio di 574 per Marina Romoli (Arcieri Torrevecchia).
Vince il Tricolore Junior il più giovane del trio azzurro impegnato un mese fa a Rio, David Pasqualucci (Aeronautica Militare) con 657 punti. Secondo posto con 634 punti per Federico Musolesi (Castenaso Archery Team) e terzo per Cristiano Rivaroli degli Arcieri Diana (630). Il titolo in rosa va a Vanessa Landi (Arcieri Montalcino) con 647 punti, argento per l’azzurra a Rio 2016 Lucilla Boari (Arcieri Gonzaga) con 639 punti e bronzo a Chiara Rebagliati (Arcieri 5 Stelle) con 624 punti.

Il trio Morello, Tonelli, Zagami porta la Iuvenilia al primo posto nella classifica a squadre Senior maschile totalizzando 1919 punti. Stesso punteggio (1889) per Arcieri Torrevecchia (Molfese, Mandia, Caruso) e Sentiero Selvaggio (Melotto, Sagulo, Bacchi) ma argento ai primi per maggiori ori centrati (51-48).  Tra le donne successo per la C.A.M. Arcieri Monica (Rota, Frangilli, Monzani) con 1778 punti davanti a Kappa Kosmos Rovereto (Toletta, Violi, Ioriatti) con 1755 punti e agli Arcieri del Sud di Lionetti, Scommegna, Cavone (1665).
Lazio Archery campione tra i Master maschili grazie alle frecce da 1764 punti di Zaccagnini, Gazzelloni, Bravi. Argento agli Arcieri Gonzaga di Tebaldini, Freddi, Penzo (1731) e bronzo agli Arcieri Rimini – Seven Arrows di Luponetti, Bertolino, Zani (1729).
Titolo Master femminile a Romoli, Girolami e Gregori degli Arcieri Torrevecchia con 1586 punti. Al secondo posto c’è il Cus Roma (Lanzetta, Gianni Nelli, Luciani) con 1565 punti, al terzo si piazzano De Nardin, De Paris e Sacchet degli Arcieri del Piave (1519).
Arcieri Diana sul tetto d’Italia tra gli Junior con Pasqualucci, Rivaroli e Pivari autori di 1850 punti. Il podio è completato dagli Iuvenilia (Racca, Riva, Paoli) e dal Sentiero Selvaggio (Moglia, Marazzi, Bertino) con 1715 punti ma mettono insieme più ori e argento a favore della Iuvenilia (30-25).
Arcieri Decumanus Maximus d’oro tra gli Junior femminile con 1513 grazie ai tiri di Nicosia, Minto, Garbujo.

Tutte le frecce dei Tricolori verranno trasmesse in diretta da YouArco. Il primo “live” inizierà alle 10,00 e terminerà intorno alle 13 con la premiazione dei titoli assoluti compound. La seconda trasmissione è in programma intorno alle 14,30 con i match per i titoli del ricurvo che chiuderanno la manifestazione.