Domenica 4 Dicembre

Tennis – Scandalo doping, Nadal difende la sua integrità sportiva: “sono il primo ad essere pulito”

LaPresse/Reuters

Scandalo doping, Nadal fa luce sulla vicenda e nega fermamente di aver assunto sostanze proibite senza il permesso della WADA

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Nella giornata di ieri il mondo del tennis era stato sconvolto dalla notizia che anche Rafa Nadal figurerebbe nella lista degli atleti che avrebbero fatto uso di farmaci teoricamente proibiti, ma considerati legittimi dalla WADA. Nadal, alfiere della lotta al doping, ha voluto far luce fin da subito sulla vicenda. Durante un incontro promozionale per ‘Banco Sabadell’, il tennista spagnolo ha spiegato di aver usato quelle sostanze poichè i problemi al ginocchio non erano più curabili con metodi ‘sportivamente legittimi’.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Non ho mai preso nulla che migliorasse il mio rendimento – ha dichiarato Nadal – Se ho preso questi farmaci è stato perchè i medici credevano che fosse la cosa migliore per il mio ginocchio. Come funziona in questi casi? Spiegando il problema si manda una lettera all’ITF, che manda alla WADA questa richiesta e un medico della WADA decide se autorizzarti o meno. Io sono il primo ad essere pulito. Lo sport non deve essere soltanto pulito ma anche sembrare di esserlo. Non possiamo fallire con persone che ci prendono come esempi. Dobbiamo essere un esempio positivo, non negativo e su cui avere dei dubbi”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Nadal è poi tornato a promuovere l’iniziativa di rendere pubblici i risultati dei test antidoping, per una maggiore trasparenza del tennis: “comunicare il risultato dei controlli due settimane dopo che essi vengono eseguiti sarebbe molto meglio per gli atleti, gli spettatori e i media di comunicazione. Così finirebbe il problema. Lo sport deve fare un passo in avanti ed essere totalmente trasparante. Lo dico da anni“.