Mercoledi 7 Dicembre

Tennis, il consiglio di Noah ai più giovani: “bambini puntate a diventare Nadal non Federer!”

L’ex tennista francese Yannick Noah ha elogiato Rafa Nadal come uomo e come sportivo definendolo un esempio da seguire per i giovani tennisti

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

In un interessante intervista rilasciata al quotidiano spagnolo ‘Marca’, l’ex tennista Yannick Noah ha parlato della situazione del tennis francese, legata a doppio filo alla mancanza di una vittoria del Roland Garros. Noah, ultimo  francese ad aver vinto il Roland Garros, ha lanciato un appello ai più giovani affinchè non puntino a diventare Roger Federer, ma abbiano come esempio Rafa Nadal. “Ricordo che quando vinsi il Roland Garros la tv era ancora in bianco e nero. Pierre de Coubertin disse un giorno che la cosa più importante era partecipare. Nello sport a livello professionistico, se vuoi vincere hai bisogno di andare oltre la partecipazione. Forse è un tema di educazione. I bambini dovrebbero crescere guardando Nadal e non con l’obiettivo di giocare come Federer. Di Roger ce n’è solo uno. Ma in Francia non è così”.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Noah ha poi spiegato il motivo che sta alla base del suo consiglio: “le persone devono capire che in Francia Nadal è molto rispettato, e non intendo dal pubblico ma da chi è intorno a lui. I raccattapalle, gli organizzatori. Tutte cose che non si vedono in televisione e che per me sono importanti. È sempre disposto a firmare un autografo e non solo davanti alle telecamere. Questo per me è il concetto di campione. In Davis in allenamento a Lucas (Pouille) ho detto: ‘guarda come si riscalda Rafa, la sua attitudine, il suo fair play a seguito della sconfitta a New York‘. Sarebbe un privilegio dare a Nadal il trofeo del Roland Garros, speriamo possa vincere di nuovo il torneo”.