Mercoledi 7 Dicembre

Tennis, caso Fancy Bears – Il Ceo dell’Atp attacca: “tutte le esenzioni sono approvate dalla Wada”

LaPresse/Xinhua

Dopo le ultime scottanti rivelazioni messe in rete dal gruppo di hacker Fancy Bears, il Ceo dell’Atp è passato al contrattacco

Sull’ultima “rivelazione” da parte di “Fancy Bears“, il gruppo di hacker che ha violato il computer dell’Agenzia mondiale antidoping, riferita a Rafa Nadal è intervento anche Chris Kermode, CEO dell’Atp. “L’ATP condanna con forza la pubblicazione di ogni informazione medica privata che metta in dubbio ingiustamente l’integrità dei giocatori – si legge in una nota pubblicata dal sito della Fedrtennis – tutte le esenzioni sono approvate dalla WADA secondo il programma antidoping. Questa è solo una violazione della privacy poichè non è stata infranta alcuna regola. L’ATP si impegna ad assicurare uno sport pulito per i giocatori e per gli appassionati“. (ITALPRESS).