Mercoledi 7 Dicembre

Spy story Di Canio: “tatuaggio? Foto fatta da… Sky! Adesso è il momento della verità”

Piero Cruciatti / LaPresse

Di Canio torna a parlare dell’allontanamento arrivato da Sky dopo la foto che metteva in bella mostra il tatuaggio con la scritta ‘Dux’

LaPresse

LaPresse

Di Canio – Sky, che Spy story! – Un tatuaggio sul braccio destro con una scritta che rendeva pubblico il suo orientamento politico, una foto diffusa sui social e la sospensione della sua collaborazione con Sky Sport. La Spy story che ha come protagonista Paolo Di Canio si colora sempre più di giallo dopo le dichiarazioni rilasciate all’Ansa dall’ormai ex commentatore e conduttore televisivo dell’emittente di Rupert Mardoch. Ecco le verità sulla vicenda arrivate direttamente da Di Canio:

Pa Wire

Pa Wire

Di Canio – Sky, che Spy story! – Non posso rimanere in silenzio, dopo aver atteso fino ad oggi che l’azienda si rendesse disponibile a chiarire assieme a me i contorni, semplicissimi, dello spiacevole inconveniente, così che potessi riprendere il mio lavoro come ritengo che fosse sacrosanto; ma niente. Quello che più mi indigna è l’ipocrisia di chi ancora finge di scoprire soltanto ora il mio modo di essere e certe mie idee, viceversa arcinote da sempre”.

GIULIO NAPOLITANO

GIULIO NAPOLITANO

Di Canio – Sky, che Spy story! “Si è trattato di una banale svista da parte di chi ha pubblicato per conto di Sky una mia foto (scattata da un collaboratore dell’emittente, in un momento di pausa, alcune ore prima dell’avvio della diretta), senza notare che la stessa mi mostrava con il bicipite scoperto e con quel tatuaggio visibile. Una semplice disattenzione certamente a me non imputabile, ma che non poteva in alcun caso comportare per me, incolpevole, l’allontanamento dal mio lavoro”.