Venerdi 9 Dicembre

Serie B, l’editoriale – Belli, #visionari e vincenti: Cittadella, guai a chiamarla favola

LaPresse/P.G.

Serie B, Cittadella show: ecco i segreti della squadra che con quattro vittoria su quattro partite sta dominando il campionato

LaPresse/P.G.

LaPresse/P.G.

Serie B, Cittadella altro che favola! – Le favole hanno delle caratteristiche che le accomuna tutte o quasi: sono imprevedibili, nascono dal nulla e si concludono tutte con il lieto fine. Quella che ha come attore protagonista il Cittadella non sappiamo ancora come andrà a finire, nonostante #visionari stia diventato qualcosa più di un semplice hashtag nato dalla fantasia del difensore Pascali. Ed il motivo è semplice: quella del Cittadella non è un favola, perché nella grande famiglia Citta di improvvisato non c’è proprio nulla. Ma nulla.

LaPresse/P.G.

LaPresse/P.G.

Serie B, Cittadella altro che favola! – Una famiglia (guai a chiamarla squadra, si arrabbierebbero sul serio) in cui tutti conoscono i propri ruoli ma non si limitano al compitino: vanno oltre, ci mettono il cuore. Sorriso sulla bocca sempre, a prescindere da tutto. La ricetta è questa: così semplice da sembrare quasi irreale. Il campo rispecchia la settimana, vecchia storia che non cade mai di moda. La verità d’altronde fa sempre rima con attualità.

LaPresse/Marco Alpozzi

LaPresse/Marco Alpozzi

Serie B, Cittadella altro che favola! – E come ogni buona famiglia che si rispetti, cenare tutti insieme è cosa sacra: capita allora molto spesso di vedere quei ragazzi davanti ad un calice di birra e con una pizza da dividere in compagnia. Fantacalcio poi, una mania: ci partecipano tutti (o quasi). Ah, il sabato giocano anche: ed a vedere i risultati una famiglia così è proprio da imitare. La famiglia Cittadella. Altro che favola.