Domenica 4 Dicembre

Sci Nautico: dopo gli assoluti di Cable Wake gli azzurri partono per i Campionati di Europa e Africa 2016

Andrea Gilardi

Si sono conclusi i Campionati Assoluti della disciplina Cable Wake, gli atleti andranno adesso nelle acque del Lake Tel Aviv, per i Campionati di Europa e Africa 2016

Andrea Gilardi

Andrea Gilardi

Numerosi i partecipanti che hanno gareggiato nella categoria  unica Open stabilendo i Campioni Assoluti 2016: Claudia Pagnini di Misano Adriatico e Riccardo De Tollis di Milano. L’argento è stato conquistato da Giorgia Francescato e Leonardo Gatti, le medaglie di bronzo da Elisa Costanzo e Noah Gessi. Per la categoria Wakeskate i vincitori sono stati Elisa Costanzo e Giovanni Arrigoni.

La squadra nazionale di Cable Wake parte oggi per Tel Aviv (ISR), per competere nei Campionati di Europa e Africa 2016, nelle acque del Lake Tel Aviv, nel parco Menachem Begin, situato nel sud della città.

La gara conta ben 170 iscritti e prenderà il via il 19 settembre sera con la cerimonia di apertura;  da mercoledì 20 a giovedì 21 ci saranno le qualifiche, venerdì 22: qualifiche, ripescaggi e semifinali, sabato 23: finali di tutte le  categorie e premiazioni. In gara anche la categoria Cable Skate.

Saranno rappresentate 24 nazioni: Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ucraina, Ungheria e naturalmente Italia e Israele.

Andrea Gilardi

Andrea Gilardi

Gli atleti italiani convocati dai tecnici nazionali Alberto Della Beffa e Ludovico Vanoli sono:  i milanesi Riccardo de Tollis e Maurizio Marassi, da Ancona Leonardo Gatti, dall’Abruzzo: Damiano Solbiati,  gli emiliano-romagnoli Flavio Pederzani, Noah Gessi,  Claudia Pagnini e Emanuele Pagnini (categoria seated), dal Veneto Giorgia Francescato e Elisa Costanzo.

Siamo molto carichi”, esordisce il tecnico nazionale Ludovico Vanoli, questa 18ª edizione dei Campionati di Europa e Africa posta subito dopo gli Assoluti di Porto Fuori (RA) ci trova ben preparati e in gran forma. Agli assoluti abbiamo visto podi composti quasi esclusivamente da rider under 18, ottimo segno, stiamo colmando il gap nelle categorie Junior e Open provocato dal ritardo, rispetto ad altri Paesi, con cui il Cable Wake è entrato in Italia”.

Da quest’anno” continua Vanoli”, “si stileranno 2 classifiche, la solita per categorie: Girls/Boys, Junior, Open, Masters, Veterans e una assoluta che metterà in evidenza il livello indipendentemente dall’età del rider, quasi tutti i nostri atleti saranno anche nella Open. Dall’anno prossimo si disputeranno 2 Campionati differenti, uno a categorie e un assoluto”.