Lunedi 5 Dicembre

Roma2024: ufficiale il “NO” della Raggi, ecco la mozione con le motivazioni

LaPresse/Stefano Costantino

Il Sindaco di Roma, Virginia Raggi ha dato le motivazioni del “NO”  alle Olimpiadi nella capitale

Fabio Cimaglia / LaPresse

Fabio Cimaglia / LaPresse

La mozione per dire no alla candidatura di Roma alle Olimpiadi nel 2024 è già pronta: a quanto apprende l’Adnkronos verrà presentata in assemblea capitolina dopo l’incontro in agenda oggi tra la sindaca Virginia Raggi e il numero uno del Coni Giovanni Malagò. Annullando così la delibera precedente datata giugno 2015 e risalente all’era Marino, con la quale la Capitale venne, di fatto, candidata ai giochi olimpici. Questo l’iter che seguirà il M5S o che comunque sta pensando di seguire per uscire dal guado. Depositare dunque una mozione, nei fatti già pronta, che impegni la giunta e il sindaco a ritirare la candidatura. Il M5S prenderà come esempi per giustificare il suo no alle Olimpiadi i casi di Amburgo, Madrid e Boston.

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

Con la mozione già redatta, si punta dunque a superare quella Marino votata a giugno e ufficializzata dall’ex sindaco nel settembre dello scorso anno. Il consiglio comunale dovrà ora votarla, esprimendo così il suo no ai Giochi e superando il presunto empasse fatto notare dal Coni. Il 25 giugno 2015, in epoca Marino, l’assemblea capitolina approvò infatti la mozione a favore della presentazione della candidatura di Roma. Il 17 febbraio 2016 il Comitato promotore ha presentato la prima parte del dossier dal titolo ‘Visione, Concetti e strategia’, ratificato dall’allora commissario Francesco Paolo Tronca. La seconda parte, relativa alle ‘garanzie’, dovrebbe essere presentata il 7 ottobre, quindi con il ‘sigillo’ di Raggi. Che a questo punto, se la decisione sarà già presa oggi e anticipata con una mozione, è evidente non ratificherà. Mettendo la parola fine alla candidatura di Roma ai giochi del 2024, come promesso in campagna elettorale. (AdnKronos)