Sabato 10 Dicembre

Roma2024, Di Biase (PD) e Ghera (Fdi-An) attaccano Virginia Raggi

Il capogruppo del Pd Michela Di Biase e Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An attaccano pesantemente Virgina Raggi sulle Olimpiadi di Roma

Il definitivo ‘no’ della sindaca Virginia Raggi a Roma 2024 non è solo una sconfitta e un’opportunità persa per il rilancio della città, ma rischia di trasformarsi in un boomerang sulle tasche dei romani. Il dietrofront dell’amministrazione, infatti, costerà alle casse del Campidoglio 20 milioni di euro di danno erariale. Il primo cittadino e i consiglieri di maggioranza dovranno assumersi la responsabilità di questa decisione. Al posto di un investimento da 5 miliardi per la città, ci si troverà invece a dover rimborsare lo Stato. Sinceramente, infine, troviamo vergognoso l’atteggiamento nei confronti del comitato Roma 2024, costretto a lasciare Palazzo Senatorio senza neanche aver avuto la possibilità di incontrare la sindaca“, ha dichiarato in una nota la capogruppo del Pd in Assemblea Capitolina, Michela Di Biase come riportato a Dire.

Il sindaco di Roma con il no di oggi alle Olimpiadi continua a sfilarsi da ogni responsabilità di fronte alla città e ai romani. Ha tradito il voto democratico dell’Aula Giulio Cesare che aveva deliberato per il sì ai Giochi, si è sottratta alla richiesta di Fratelli d’Italia di presentarsi in Consiglio Comunale affinché una volta per tutte chiarisse la posizione dell’amministrazione da lei presieduta, oggi ha disertato l’incontro in Campidoglio con il presidente del Coni Malagò. I grillini scappano ancora una volta, perché dire no alle Olimpiadi significa non sapersi misurare con i grandi eventi che una città come Roma, Capitale d’Italia, è legittimo che ospiti. Il no della RAGGI conferma che i 5 Stelle non sono all’altezza delle grandi sfide che spettano a una città come Roma“, le parole di Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio come riportato da Omniroma.