Giovedi 8 Dicembre

Roma 2024: sì, no, forse. E i cittadini?

LaPresse/Jurek Kralkowski

Da un lato la Raggi dice no a Roma 2024, dall’altro Malagò spinge per il sì… Ma i cittadini chi li ascolta?

È molto bella questa cosa delle Olimpiadi di Roma 2024, l’ennesima decisione presa senza mai interpellare il popolo italiano, ulteriore prova che le decisioni in Italia vengono prese molto al di sopra delle teste dei poveri cittadini che umilmente pagano i loro fior fiore di tasse.

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Raggi dice no alle Olimpiadi a Roma. Così ha deciso. E chissenefrega degli italiani. Malagò aveva già deciso per il sì, convincendo, invece del popolo italiano, i suoi proni membri del CIO. Tutto accade: tutto e il contrario di tutto. Grillo dice “brava” alla Raggi. Malagò cerca la preziosa sponda del Governo per non dire che è davvero finita. In mezzo, noi: gli italiani. Sempre senza voce in capitolo. Sempre destinati a subire decisioni prese dall’alto. Esiste una cosa, si chiama referendum. Usiamola, ogni tanto, cari altissimi papaveri del potere.