Sabato 3 Dicembre

Roma 2024, Renzi attacca Virginia Raggi: “nascondersi non è fare politica”

LaPresse/Alfredo Falcone

Dopo il no di Virginia Raggi a Roma 2024, Matteo Renzi esprime il proprio disappunto per la decisione del sindaco di Roma

Los Angeles e Parigi sono due giorni che festeggiano perchè Roma era la favorita“. Lo ha detto Matteo Renzi, nel corso di un evento politico in corso di svolgimento a Prato, parlando della candidatura olimpica di Roma 2024.

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Questa settimana, un sindaco ha deciso di dire ‘no’ alle Olimpiadi a Roma – ha aggiunto Matteo Renzi – . Non il sindaco di Prato Biffoni che avrebbe invece detto di sì. La scelta di dire no alle Olimpiadi è una scelta che mi ha fatto molto riflettere. Noi abbiamo deciso di rispettare il Comune, e abbiamo deciso di non fare come altri di sparare a zero contro i nostri sindaci che erano in difficoltà. Quando un comune come Roma che ha difficoltà su vari settori e non ha vari assessori, il governo non deve fare ironie, ma l’Italia deve dare rispetto profondo del rispetto delle istituzioni. Non faremo polemiche su questo, su evidenti disagi sull’amministrazione che sta avendo a soli due mesi dalle elezioni amministrative. 

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il ‘no’ alle Olimpiadi è una straordinaria metafora dell’Italia dei ‘no’ – ha proseguito Matteo Renzi – spero che i consiglieri comunali abbiano un sussulto ma se decideranno per il ‘no’, lo rispetteremo. Ho visto però le immagini alle Paraolimpiadi di Bebe Vio, ho sentito le parole di Zanardi che ha detto: ‘Non toglieteci questo sogno’. Al di là del dispiacere delle Olimpiadi, dei lavori che sono andati persi, dei soldi delle Olimpiadi che sarebbero andati anche alla periferie della città e che andranno invece a Los Angeles o a Parigi. Dire di ‘no’ alle Olimpiadi perchè qualcuno avrebbe potuto rubarci è una ammissione di incapacità della dirigenza di quella città. Se tu hai davanti 8 anni da qui alle Olimpiadi, se hai credibilità e consapevolezza, cacci i ladri ma non si dice no alle Olimpiadi. Se davanti ad una grande sfida decidi di non metterci la faccia, non è fare politica“. (ITALPRESS).