Giovedi 8 Dicembre

Roma 2024, Malagò: “entro il 7 ottobre serve la firma del comune”

Giovanni Malagò ha dichiarato che il dossier può essere cambiato fino al 3 febbraio, ma entro il 7 ottobre serve la firma del comune

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Giovanni Malagò, parlando al termine della Giunta nazionale, ha spiegato che il dossier può essere modificato fino al 3 febbraio, ed entro il 7 ottobre serve la firma del comune di Roma: “entro il 7 ottobre serve la firma del comune di Roma ma non è una scadenza per l’impostazione del dossier sulla candidatura per l’Olimpiade 2024, che si può modificare fino al 3 febbraio, limite ultimo in cui bisogna avere tutte le carte in regola. Il 7 ottobre dobbiamo solo inviare tramite pec una serie di firme che riguardano le garanzie di governo, regione, Comune di Roma e Comitato olimpico nazionale. Se decidiamo per esempio di fare le gare di scherma in un posto diverso da quello indicato adesso nel dossier, possiamo tranquillamente modificarlo entro febbraio. Tra l’altro ci sono stati anche esempi di cambiamenti su impianti a Olimpiadi assegnate, per motivi straordinari: è successo a Rio e succederà a Tokyo 2020. Io non lo trovo serio ma si può fare”, le parole del presidente del Coni durante il Consiglio nazionale al Salone d’Onore.