Domenica 4 Dicembre

Rio 2016, Pancalli quasi comosso: “come non essere orgoglioso dei miei azzurri”

LaPresse / Roberto Monaldo

Durante la cerimonia al Quirinale per la riconsegna del tricolore, Luca Pancalli ha esaltato i propri azzurri, capaci di fare faville a Rio

A Rio il presidente del Comitato paralimpico internazionale mi mandava in giro per il villaggio a parlare del miracolo italiano, per spiegare come abbiamo fatto a crescere così tanto in 15 anni. E’ il risultato di chi si è messo a lavorare. Voglio ringraziare il governo che ci ha riconosciuto la dignità di ente pubblico“.

LaPresse / Roberto Monaldo

LaPresse / Roberto Monaldo

Queste le parole del presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli durante la cerimonia di riconsegna dei tricolori al Quirinale. “Siamo stati forti, le nostre 39 medaglie raccontano storie straordinarie di ragazzi e ragazze che avrebbero potuto arrendersi e invece non l’hanno fatto – ha aggiunto Pancalli – come non essere orgoglioso di loro? Come non essere orgoglioso anche di chi non è salito sul podio ma ha guadagnato il diritto di recitare sul palcoscenico più ambito, alle Paralimpiadi? Nell’urlo di Bebe Vio dopo il successo c’è la sintesi del nostro orgoglio“. (ITALPRESS).