Sabato 3 Dicembre

Raiola contro tutti: “Thohir? Un male. Pogba? Ecco il mio patto con la Juventus. DeLa in debito con Paul”

LaPresse/Spada

Raiola non le manda di certo a dire: l’agente torna a parlare di Pogba e punta il dito contro Thohir e Pallotta

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Raiola contro tutti – Sarà il numero uno dei procuratori calcistici, Mino Raiola, il protagonista della prima puntata di Zona11 pm Mercato, che dal 30 settembre diventa un appuntamento settimanale, ogni venerdì, in diretta su Raisport1, nell’orario classico delle 23.00 (con anteprima alle 22.45). Nella lunga intervista, realizzata a Montecarlo, Raiola, tra le altre cose, ha parlato con Paolo Paganini della trattativa dell’estate, quella che ha portato Pogba al Manchester United. “Paul avrebbe potuto andarsene già l’anno scorso, Mourinho – allora al Chelsea – lo voleva fortissimamente, ma io e la Juve avevamo un accordo: vincere scudetto e Champions e poi lasciarlo andare. De Laurentiis dovrebbe fare un regalo a Paul, perché senza la sua cessione la Juve non avrebbe mai preso Higuain e i 94 milioni il Napoli non li avrebbe mai potuti incassare”.

Spada/LaPresse

Spada/LaPresse

Raiola contro tutti – Raiola ha speso parole affettuose per Balotelli (“Per me è come un figlio, l’ho mandato a Nizza, anche se lo volevano in tanti, anche in Italia, perchè lì può tornare ai suoi livelli, da Pallone d’Oro”) ma non ha risparmiato frecciate ai presidenti di Inter e Roma: “Thohir non è stato un bene per il calcio italiano, io non ho mai creduto al suo progetto, era falso. E’ venuto, ha sistemato un po’ l’Inter e poi l’ha quotata in Asia. Non c’era però bisogno che arrivasse un indonesiano per fare questo, lo poteva fare un italiano. Idem Pallotta: deve ancora decidere cosa fare da grande, se investire veramente oppure vendere la Roma ad un gruppo cinese“. (ITALPRESS).