Venerdi 2 Dicembre

Qualificazioni Mondiali 2018 – Uruguay, che show! Brasile ok: male il Cile, rallenta l’Argentina. Risultati e classifica

LaPresse/EFE

Vittorie per Uruguay e Brasile, rallenta l’Argentina, non riesce ancora a vincere il Cile: risultati e classifica delle qualificazioni Mondiali 2018

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

L’Uruguay balza in testa al girone di qualificazione sudamericano. Grazie al 4-0 rifilato al Paraguay, la Celeste di Oscar Washington Tabarez scavalca l’Argentina, fermata sul 2-2 in Venezuela. Seconda vittoria consecutiva per il Brasile di Tite, frena il Cile, l’Ecuador cade in Perù. Cavani, Rodriguez e Suarez chiudono già i giochi prima del 45′, nella ripresa caparbia azione dell’attaccante del Barcellona e assist al bacio per Cavani che di testa cala il poker. Al Centenario di Montevideo è show Uruguay, nulla da fare per il Paraguay. La Celeste si arrampica dunque al comando del girone Conmebol con 16 punti dopo 8 turni.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Questo perché, a sorpresa, l’Argentina non va oltre il 2-2 con il Venezuela fanalino di coda: a Merida, l’Albiceleste di Bauza, priva dell’infortunato Messi e dello squalificato Dybala, vede le streghe, andando sotto di due reti. Al 35′ un meraviglioso gol di Juanpi porta in vantaggio la Vinotinto, poi al 53′ Rondon serve al torinista Martinez (poi costretto a uscire per infortunio) un assist impossibile da sbagliare. L’Argentina pero’ ha cuore. L’ex Genoa Pratto, servito da Lamela, vince un rimpallo in area e riapre la partita. All’83’ il definitivo 2-2: angolo di Di Maria e deviazione vincente sottomisura di Otamendi. Al secondo posto con l’Argentina c’e’ il Brasile, rigenerato dalla cura Tite. A Manaus, subito avanti la Selecao con lo stacco imperioso dell’interista Miranda, niente da fare per Ospina. La Colombia reagisce e al 36′ pareggia, grazie alla sfortunata autorete di Marquinhos che, su punizione di James Rodriguez, beffa il romanista Alisson.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Nella ripresa, dopo un’azione insistita di Coutinho, Neymar trova il sinistro vincente: 2-1 per il Brasile e Argentina agganciata a 15 punti, mentre la Colombia resta ferma a quota 13, al pari dell’Ecuador, che incassa la terza sconfitta consecutiva in Peru’ (2-1). Cueva e Tapia condannano l’Ecuador, che aveva momentaneamente raggiunto il pareggio con Achilier. Frena ancora il Cile, al momento fuori dai Mondiali: deludente 0-0 casalingo per Vidal e compagni contro la Bolivia. Questa la classifica dopo le prime 8 giornate, con le prime quattro che vanno direttamente in Russia mentre la quinta disputerà gli spareggi: Uruguay 16 punti; Argentina, Brasile 15; Colombia, Ecuador 13; Paraguay 12; Cile 11; Bolivia, Peru’ 7; Venezuela