Domenica 11 Dicembre

Passione? No, interesse. E una strategia precisa. Suning: “ecco perché abbiamo acquistato l’Inter”

LaPresse/Spada

Il vice direttore generale del gruppo Suning svela i motivi reali che hanno portato il suo gruppo ad acquistare l’Inter

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Suning-Inter, ecco perché –Perché l’Italia, perché l’Inter? Ci sono diversi motivi per i quali abbiamo fatto questa scelta: abbiamo interesse per questo sport e vogliamo che ci sia attenzione in tutto il mondo, compresa l’Asia, per un club di grande prestigio come l’Inter. Pensiamo a grandi benefici per i nostri altri club e crediamo di poter sviluppare il calcio in Cina, in Asia e in tutto il mondo. L’Inter rientra nella internazionalizzazione di Suning: vogliamo farci conoscere in Europa e in tutto il mondo. Il nostro marchio avrà di certo un grande ritorno da questa operazione. Cosi’, ai microfoni di “Radio Anch’io Sport”, Yang Yang, il vice direttore generale del gruppo Suning, che ha da poco acquistato la maggioranza dell’Inter.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Suning-Inter, ecco perché – “L’Inter ha tanti tifosi, ha una grande storia e ha un valore intrinseco enorme, che sfrutteremo per rilanciare anche a livello economico il club. Lo sport è un interesse primario del nostro gruppo da un po’ di tempo. Abbiamo acquistato un canale online sportivo. Abbiamo acquisito poi una squadra di calcio cinese. Vogliamo promuovere l’attività sportiva in genere e in particolare quella calcistica. Vogliamo centrare i tanti obiettivi che ci siamo prefissi: quelli sportivi e quelli relativi all’internazionalizzazione del nostro marchio”, ha aggiunto Yang Yang

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Suning-Inter, ecco perché –  Ci sarà notevole interesse per il derby di Milano, anche per la contemporanea proprietà cinese del Milan. Abbiamo numeri incredibili: dati alla mano il calcio in Cina, grazie a Inter e Milan, sta crescendo giorno dopo giorno. Il calcio in Italia ha potenzialità molto grandi, fa parte della cultura e della realtà italiana: per questo siamo felici di promuovere questo sport. Crediamo anche nel prossimo miglioramento del calcio e del mondo calcio in Italia. Successi? Per vincere bisogna aspettare. Stiamo lavorando per creare basi solide“, ha concluso il vice direttore generale del gruppo Suning. (ITALPRESS).