Sabato 10 Dicembre

Paralimpiadi Rio 2016 – Bebe Vio è leggenda, Pancalli la esalta: “vince con una facilità disarmante”

LaPresse/Fabio Cimaglia

Il presidente del CIP, Luca Pancalli, elogia Bebe Vio, capace di regalare la quinta medaglia d’oro odierna all’Italia

Dopo un percorso fatto di un successo dietro l’altra, Bebe Vio ha finalmente disputato la finalissima di Fioretto per la categoria B femminile alle Paralimpiadi di Rio 2016.

bebe vioL’atleta azzurra riesca a laurearsi campionessa paralimpica a soli 19 anni. Un urlo liberatorio, al termine della sfida e subito dopo le lacrime di commozione: Bebe balla sulla sedia, trema, non sta sulla pelle, forse ancora non ci crede, ma l’oro è suo! “E’ un talento straordinario, ha una capacità di vincere facendo sembrare la cosa come la più naturale del mondo – ammette il presidente del CIP, Luca Pancallima dietro a questi successi c’è una programmazione seria, c’è un lavoro di anni per arrivare a questo appuntamento nella miglior forma possibile, fisica e mentale. Bebe è una delle migliori ambasciatrici del nostro movimento – ha aggiunto Pancalli – considerata la giovane età, questa è solo la prima pagina di successi per la scherma paralimpica azzurra e, più in generale, per lo sport paralimpico italiano. Grazie, Bebe, per questa vittoria e per come l’hai maturata“.