Venerdi 9 Dicembre

Pallavolo-Qualificazioni Europei 2017: che show dell’Italia, Lettonia asfaltata 3-0

LaPresse/Reuters

Esordio coi fiocchi per la Nazionale italiana femminile di pallavolo, Lettonia strapazzata 3-0

Nella prima giornata delle Qualificazioni Europee (Pool A) la nazionale italiana femminile ha superato facilmente 3-0 (25-12, 25-15, 25-6) la Lettonia. Troppo netto il divario tra le azzurre e le avversarie, mai capaci di reggere il ritmo di capitan Tirozzi e compagne. Cristiano Lucchi, che ha così esordito in maniera vincente sulla panchina dell’Italia, durante il corso del match ha avuto modo di provare diverse formazioni, schierando tutte le giocatrici a sua disposizione.

alessia orro, paola egonuDomani la nazionale tricolore scenderà nuovamente in campo per affrontare l’Austria (ore 17.30), oggi battuta 3-0 dall’Ucraina. Tra le fila azzurre la migliore marcatrice è stata Paola Egonu con 10 punti, seguita dalla coppia C. Bosetti – Chirichella (8 p.). Molto positivo l’ingresso di Sara Bonifacio che nel terzo set ha realizzato 6 punti con il 100% in attacco. Come formazione iniziale l’Italia si è schierata con Orro in palleggio, Egonu opposto, schiacciatrici Tirozzi e Sylla, centrali Danesi e Chirichella, libero Parrocchiale. Nel primo set le azzurre hanno subito preso il comando delle operazioni, allungando nettamente sulle avversarie che non sono mai state in grado di reagire. Con il passare del gioco Egonu e compagne hanno incrementato sempre di più il vantaggio e si sono imposte agilmente (25-12).   Nella seconda frazione il tecnico tricolore ha operato molti cambi, dando spazio a: Malinov, Nicoletti, Folie e Bosetti. Con la nuova formazione la nazionale italiana ha faticato di più a staccare le lettoni, rimanendo in parità sino al (9-9).

LaPresse

LaPresse

A spezzare l’equilibrio ci ha pensato un turno in battuta della Tirozzi che lanciato la fuga delle azzurre, mentre le avversarie sono scivolate indietro. Una volta scrollatesi di dosso la Lettonia, Chirichella e compagne non hanno avuto difficoltà a chiudere (25-15).   Il terzo parziale ha registrato gli ingressi di Leonardi e Bonifacio, uniche giocatrici non ancora impiegate da Cristiano Lucchi. Sin dai primi scambi l’Italia ha spinto sull’acceleratore, volando addirittura sul (12-0). Il set si è così trasformato in un lungo monologo azzurro che si è concluso sul (25-6).

CRISTIANO LUCCHI: “Era fondamentale partire bene, perché questa è una competizione troppo importante per noi e non possiamo permetterci errori. Abbiamo affrontato la partita nel modo giusto, spingendo in battuta e commettendo pochi errori. Ovviamente ci sono tante cose in cui possiamo migliorare e lo vogliamo fare già dalla prossima partita contro l’Austria. In particolar modo credo che dobbiamo crescere nelle situazioni di cambio palla. Durante la gara ho schierato tutte le ragazze perché in questo mese di lavoro si sono ben comportate e volevo che assaggiassero il campo, abbiamo bisogno di tutte. Un po’ di emozione si è fatta sentire anche se tante ragazze le conoscevo bene e il feeling tra noi era b uono. Posso dire di essermi sentito a mio agio”.

VALENTINA TIROZZI: “Questa sera si trattava della mia prima volta da capitano e quindi l’emozione si è fatta sentire, anche perché la voglia di fare bene era tanta. Sono contenta della nostra prestazione, perché il momento era delicato, ma noi siamo scese in campo con l’atteggiamento giusto. Tutte noi eravamo molto concentrate e aggressive, chiunque è entrato in campo ha fatto vedere buone cose. Contro Austria e soprattutto Ucraina ci aspetteranno sfide più complicate e perciò continuare il nostro percorso di crescita”.

ALESSIA ORRO: “È stata una gara nella quale non è mai calata la concentrazione e così non siamo scese al loro livello. Sappiamo molto bene che bisogna crescere, perché logicamente con un solo mese di lavoro alle spalle la squadra non è ancora al massimo. Da stasera iniziamo a pensare all’Austria e domani cercheremo di fare come sempre del nostro meglio”.

RISULTATI E CLASSIFICA Pool A: Austria-Ucraina 0-3 (24-26, 13-25, 13-25), Italia-Lettonia 3-0 (25-12, 25-15, 25-6). Italia e Ucraina 1V (3 p.), Austria e Lettonia 0V (0 p.).

CALENDARIO 17 settembre: Ucraina-Lettonia ore 15, Italia-Austria ore 17.30; 18 settembre: Italia-Ucraina ore 15, Lettonia-Austria ore 18.30.  Orari di gioco italiani.