Omicidio Steenkamp, Pistorius in lacrime in tv: “sogno di svegliarmi con Reeva, ma lei non c’è”

LaPresse/Xinhua

Intervistato in diretta tv, Pistorius ha ripercorso i fatti di quella tragica notte in cui uccise la propria fidanzata Reeva Steenkamp

Una confessione in diretta, struggente e piena di pathos, caratterizzata da lacrime e angoscia. Protagonista assoluto è Oscar Pistorius, condannato il sei luglio 2016 a 6 anni di carcere per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, intervenuto durante il programma di Mark Williams Thomas per svelare come siano andati realmente i fatti durante quella tremenda notte.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Avrei accettato i 10 anni di carcere per omicidio colposo, ma non riesco a pensare di poterne accettare anche solo uno per omicidio volontario. Quello che ho fatto è terribile, vedo il dolore che ho causato alla mia famiglia, alla sua, e agli amici comuni” – dice Pistorius durante il documentario-intervista – mi sveglio nella notte, sogno di svegliarmi accanto a lei, ma quando davvero apro gli occhi mi accorgo che lei non c’è. I sogni felici sono peggio degli incubi. Se mi venisse offerta un’opportunità per redimermi, farei di tutto. Mi piacerebbe aiutare i meno fortunati come ho fatto in passato. Mi piace credere che se Reeva veglia su di me vorrebbe che io facessi quella vita”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery