Domenica 4 Dicembre

NBA, Darko Milicic spiazza tutti: “ora faccio il contadino, meglio che giocare nella Lega”

L’ex seconda scelta assoluta del Draft 2003, Darko Milicic, si è dato all’agricoltura, abbandonando per sempre la Lega

small_140328-173706_to220305est_1730Quanti rimpianti porta alla mente Darko Milicic. L’ormai ex cestista serbo, da giovane aveva un radioso futuro nella Lega davanti a sè, oggi invece il suo presente è fatto di campi da coltivare e frutti da raccogliere sotto il sole delle campagne della Serbia. In molti ricorderanno le grandi aspettative con le quali era stato introdotto nella Lega Darko Milicic: seconda scelta assoluta, dietro solo a un certo LeBron James, ma davanti a Wade, Bosh e Anthony. Da li in poi una carriera mai decollata, una fugace apparizione nella kickboxing e poi svolta ‘green’, ma niente Celtics, il vedrde è quello della natura. Come Darko Milicic stesso rivela a Bilic Sport: “coltivo frutta. Mi occupo della terra e raccolgo ciliegie, mele e prugne. Una vita da uomo comune in Serbia diversa da questa, per me, sarebbe difficile. Ma non voglio essere pessimista, non mi piace il nichilismo che vedo in giro”.

L’addio all‘NBA lo motiva a causa di una continua mancanza di occasioni: “il sistema negli Stati Uniti è brutale, non mi piace. Molte prime e seconde scelte hanno subito l’opportunità di mettersi in mostra. Io non l’ho mai avuta. LeBron James è diventato il giocatore che è anche perché avuto una chance da subito“. Lontano dalle pressioni della Lega Darko Milicic ha cambiato vita chissà se viste le sue medie (6 punti, 4.2 rimbalzi e 1.3 stoppate in 18.5 minuti a partita), quello di ‘andare a zappare‘ non sia stato un consiglio di qualche addetto ai lavori…