Venerdi 9 Dicembre

Nba, Curry avverte Durant: “non cambierò il mio stile di gioco a causa del suo arrivo”

LaPresse/Reuters

Impegnato in un tour in Cina, Steph Curry analizza la stagione che verrà, mettendo in guardia il suo nuovo compagno Durant

Il training camp ormai è vicino, Stephen Curry non ha nessuna voglia di farsi trovare impreparato. Il fenomeno di Golden State incanta in Cina, prima di dedicarsi anima e corpo alla nuova stagione che si preannuncia davvero scintillante.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

L’arrivo di Kevin Durant ai Warriors sarà un’arma in più da giocare, ma Curry sottolinea fin da ora che non ha intenzione di cambiare il proprio gioco in funzione di KD. “Onestamente, non credo che saremo più sotto pressione di quanto lo siamo stati lo scorso anno – racconta Curry a ESPN ci sarà un’atmosfera diversa in squadra, perché è un gruppo diverso con diverse dinamiche e diversi giocatori, a cominciare da KDIl mio gioco non cambierà di sicuro, ed è una delle ragioni per cui ci ha scelto noi. Kevin sa che non sacrificheremo nulla di quello che siamo e che dobbiamo tutti essere noi stessi per far sì che le cose funzionino. Ovviamente ci saranno degli aggiustamenti da fare nel gioco di squadra e nel modo di lavorare insieme, ma per poter continuare ad essere noi stessi dobbiamo tutti elevare il nostro gioco. Non aver vinto lo scorso anno è stato brutto, ma giocare per il titolo per due anni di fila è stato davvero, davvero incredibile. E non credo che il nostro viaggio sia finito“.