Sabato 3 Dicembre

MotoGp, pazzesco attacco di Redding a Petrucci: “sembra che non abbia un fottuto cervello”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Dopo il contatto avvenuto in curva 12 che lo ha costretto al ritiro, Redding ci è andato giù pesante nei confronti del compagno di squadra Petrucci

Non sarà proprio una domenica da ricordare quella appena trascorsa per il team Ducati Pramac, soprattutto per quanto accaduto ad inizio gara tra Petrucci e Redding nel bel mezzo della curva numero 12.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il pilota italiano, con una staccata al limite del consentito, ha spinto fuori pista il compagno di squadra, costringendolo poi al ritiro a causa della conseguente scivolata. Sebbene Petrux si sia scusato con Redding assumendosi tutte le responsabilità, il rider inglese non ha voluto sentire ragioni, attaccando pesantemente l’italiano: “sono davvero deluso – le parole riportate da Motorsport.com – Essere compagni di squadra normalmente dovrebbe darti un margine del 10% in più. Ma non era la prima volta, avevamo già rischiato alla curva 7. Sapevo che stava arrivando forte alla curva 12 e quando ero piegato, boom! Sono caduto sul cordolo. Sono incazzato perché nei fatti il mio compagno mi ha buttato fuori. La carena si era rotta e il manubrio si era piegato. E non è quello che mi aspettavo. Gli è stata data una penalità ed la seconda volta in cinque gare. Sono davvero arrabbiato con lui e la prima cosa è che non è venuto subito a scusarsi con me. Lo rispetto come pilota. E’ un bravo ragazzo, ma a volte sembra che non abbia un fottuto cervello“.