Domenica 11 Dicembre

MotoGp, Lorenzo recrimina: “in un campionato con meno gare bagnate, sarei stato davanti”

LaPresse/Alessandro La Rocca

In vista del Gp di Silverstone, i piloti sono intervenuti in conferenza stampa per analizzare il week-end inglese: ecco le sensazioni di Jorge Lorenzo

Dopo una settimana di stop i campioni della MotoGp tornano in sella per un nuovo appassionante week end di gara. Per gli appassionati dei motori, quello che sta per arrivare, sarà un fine settimana di fuoco, che terrà incollati alla tv, tra il Gran Premio di Silverstone di MotoGp e quello d’Italia, a Monza, di F1.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Marquez cercherà di tenere saldo il suo vantaggio sui rivali Rossi e Lorenzo, che a loro volta invece tenteranno di accorciare le distanze. Lo scorso anno, in Inghilterra, abbiamo visto un podio tutto italiano, con Valentino Rossi sul gradino più alto, seguito da Petrucci e Dovizioso. Adesso però è tutta un’altra storia, perchè Jorge Lorenzo ha voglia di riscattare le cattive prestazione degli ultimi Gp: “sin dall’inizio mi son sempre trovato bene qui – commenta lo spagnolo in conferenza stampa – è un circuito veloce dove ho vinto molte volte. E’ un tracciato ottimo per la Yamaha, vedremo se con la Michelin riusciremo a mantenere le stesse prestazioni degli ultimi anni. Non è andata bene a Brno perchè pioveva, sul bagnato abbiamo accumulato ritardo e nel finale mi son dovuto fermare. Comunque sull’asciutto siamo veloci, devo migliorare le sensazioni che ho sull’anteriore ma stiamo migliorando. Direi che quest’anno la moto non è forte come anni fa, è più positiva sull’asciutto e poco competitiva sul bagnato. Forse in un campionato più asciutto sarei stato davanti. Considerata l’elettronica e gli pneumatici, il campionato non è mai perso, la cosa importante sarà vincere e recuperare punti, dopodichè potremmo pensare al campionato. Se non pioverà, sono convinto che io e Marc potremmo stare davanti“.