Martedi 6 Dicembre

MotoGp, Agostini confessa: “mi sarebbe piaciuto correre contro Valentino, ecco perchè”

Giacomo Agostini tra passato e futuro: l’ex pilota e la MotoGp dell’era moderna, tra internet e social

E’ andato in scena domenica il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. A trionfare a Misano è stato un sorprendente Dani Pedrosa, seguito da Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

tifosi valentino rossi7Una gara che ha regalato grandi emozioni, con quell’ondata gialla a rendere tutto più magico e surreale: “è stato emozionante vederlo dall’alto dei nostri studi, e immagino lo sia stato anche per Valentino. Significa che hai dato qualcosa a tutta quella gente. Lui è sempre stato bravo a coinvolgere i tifosi, anche per quel suo sorriso, che è un po’ quello che aveva Marco Simoncelli. Sarà l’aria di Romagna e delle Marche“, ha dichiarato Giacomo Agostini a La Gazzetta dello Sport.

LaPresse/Andrea D'Errico

LaPresse/Andrea D’Errico

L’ex pilota ha poi confessato che gli sarebbe piaciuto sfidare proprio il campione di Tavullia: “sì, il nostro mito lo si può paragonare, anche se oggi tutto è cambiato, tra televisione, internet e social, in un attimo tutti sanno cosa succede. Se c’è un pilota contro il quale mi sarebbe piaciuto correre, è proprio Valentino. Batterlo dà un rilievo diverso. Anche ai miei tempi nei circuiti di tutto il mondo i tifosi erano soprattutto per me. Un po’ meno forse proprio quando correvamo in Romagna, c’erano Pasolini, la Benelli…“, ha concluso Agostini.