Venerdi 2 Dicembre

L’incubo ‘elastico’ e la rinascita paralimpica, Giulia Ghiretti sogna in grande: obiettivo poker a Rio

Dopo le due medaglie già vinte alle Paralimpiadi di Rio 2016, Giulia Ghiretti punta al poker per rendere unici i suoi Giochi

Due medaglie e tanta voglia di stupire. Giulia Ghiretti è senza dubbio una delle protagoniste azzurre delle Paralimpiadi di Rio 2016. Prima il  bronzo sui 50m farfalla (categoria S5) poi l’argento nei 100m rana (categoria SB4), la 21enne italiana non smette di sorprendere nella piscina dell’Acquatic Centre di Rio, mettendo in fila avversarie ben più titolate di lei.

ghirettiUna dimostrazione di forza non solo dal punto di vista fisico, ma anche mentale dal momento che Giulia Ghiretti è riuscita a ‘riprendersi’ la sua vita, trasformandola nuovamente in capolavoro. La Nazionale Italiana di trampolino elastico era la sua casa, finché un tremendo incidente in allenamento non gli rovinasse la spina dorsale e tutti i suoi sogni. Questa sorprendente ragazza emiliana, però, non si è arresa e ha ricominciato daccapo cimentandosi nel nuoto. Alle Paralimpiadi di Rio 2016, il cerchio si chiude, il podio olimpico accoglie Giulia Ghiretti al termine di un percorso duro ma denso di soddisfazioni. Restano da compiere due soli passi per fare la storia: i 200m misti (categoria SM5, in programma giovedì 15 settembre) e i 50m dorso (categoria S5, in programma venerdì 16 settembre). Se Giulia dovesse centrare il poker, diventerebbe l’eroina azzurra di Rio, noi tutti ci speriamo davvero col cuore!