Sabato 3 Dicembre

L’anno sabbatico poi il Bayern, Ancelotti però rivela: “potevo tornare al Milan, ma…”

LaPresse/Reuters

Intervistato da As, Ancelotti sottolinea che sarebbe potuto tornare al Milan preferendo però il Bayern

L’anno sabbatico mi è piaciuto, mi sono davvero riposato, non mentalmente, perchè il calcio non mi mette pressione. Potevo tornale al Milan, ma non mi è sembrata una buona opzione.

LaPresse/Actionpress

LaPresse/Actionpress

A dirlo, in un’intervista ad “AS”, è Carlo Ancelotti. “Al Bayern ho trovato un grande club, un bell’ambiente, una società ben organizzata. Nulla che potesse sorprendermi – sottolinea il tecnico dei bavaresi -. Vivo in centro, come facevo a Madrid, dove abbiamo vissuto anni fantastici. Il tedesco? E’ difficile, ma lo stavo già studiando a Vancouver“. A Madrid, Zinedine Zidane ha vinto la Champions League: “ha carisma e ha dalla sua il fatto di essere rispettato per quanto fatto in passato. Ogni giorno è un esame per un tecnico. I giocatori ti guardano, ascoltano quello dici, se a loro piace bene, altrimenti perdi un po’. Zidane ha carisma e conoscenze: sta facendo molto bene“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Quindi il tecnico emiliano racconta il divorzio con il Real, nonostante la conquista della Decima: “la seconda parte della stagione non è stata buona. Cosa mi ha detto Perez? Sono questioni personali, ma è stato sincero con me. Non mi piace parlarne, non voglio entrare in polemica. Quando ho firmato per il Real sapevo che prima o poi sarei andato via. E per un allenatore l’esperienza di allenare il Madrid è unica, e per questo devo ringraziare Florentino. Mi ha preso e abbiamo vinto la Decima. Ho un bel ricordo del Real, dal presidente all’ultimo dei magazzinieri“. (ITALPRESS).