Sabato 3 Dicembre

Italia, l’sos di Ventura: lo scomodo paragone con Conte e un autogol azzurro

LaPresse/Donato Fasano

Lo sfogo del Ct dell’Italia Ventura è il segno di un malessere che potrebbe avere ripercussioni importanti: basta paragoni con Conte

LaPresse/Jennifer Lorenzini

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Italia, lo sfogo di Ventura – Conoscere e prendere spunto dal passato aiuta certamente ad affrontare al meglio il presente. Guai, però, a far sì che l’ombra di ciò che è stato oscuri ciò che dovrà ancora essere. Ed il rischio, in questo caso, è già decisamente elevato. “Mi sento accerchiato”, firmato Giampiero Ventura. Durante la Domenica Sportiva, il nuovo commissario tecnico della Nazionale italiana si lascia andare ad uno sfogo da non sottovalutare: “sono accerchiato dalla critica, ma questo fa parte del gioco, lo so, a volte faccio fatica a capire certe situazioni mentre mi piacerebbe parlare con gli interlocutori”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Italia, lo sfogo di Ventura – Ciò che sembra infastidire molto Ventura è il paragone con chi l’ha preceduto sulla panchina dell’Italia: “sento dire ‘Conte aveva vinto 3 scudetti e Ventura no’. Bene, io posso dire che mentre Conte vinceva gli scudetti, io facevo fare plusvalenze milionarie e mandavo tanti giocatori in nazionale. Anche queste sono vittorie e ognuno fa quello che può fare”. Di certo, continuare su questo inutile e poco produttivo confronto sarebbe decisamente un autogol clamoroso. Che l’Italia e il popolo azzurro deve assolutamente evitare.