Mercoledi 7 Dicembre

Il ritorno di Attilio Lombardo, l’anti-eroe che ci è rimasto nel cuore

LaPresse/ Fabio Ferrari

Attilio Lombardo è adesso il vice di Mihajlovic al Torino, un emozione rivederlo in tv dopo tanto tempo

Magro, timido, spelacchiato. Come quando giocava nella Samp e correva come un matto sulla fascia. Così, come se il tempo non fosse passato, esattamente uguale a come lo avevamo lasciato, abbiamo rivisto, intervistato in qualità di vice-Miha, sulla panca del Toro, Attilio Lombardo, uomo quasi dimenticato dalla stampa italiana degli addetti ai lavori.

E invece lui, tranquillo, pacato, rilassato, eccolo lì, ritornare a fare breccia nelle telecamere pallonare del suolo italico. Attilio Lombardo, Popeye di soprannome, è diventato famoso per aver fatto parte della Samp che vinse lo storico scudetto del 1990-91. Lombardo giocò al fianco di Mancini, Pagliuca, Vialli, Vierchowood. Avere rivisto il suo volto, immutato nel tempo, dopo così tanti anni, in un programma televisivo dedicato al calcio ci ha fatto piacere. Vuol dire che in questo campionato c’è spazio anche per gli anti-eroi.