Martedi 6 Dicembre

Golf: parata di stella al GC Milano per il 73° Open d’Italia

Foto Scaccini

Il presidente del CONI Giovanni Malagò sarà presente venerdì 16 settembre per inaugurare il Villaggio dello Sport CONI insieme a Franco Chimenti e a Oreste Perri

Il 73° Open d’Italia, il primo del Progetto Ryder Cup 2022, prenderà il via giovedì 15 settembre sul percorso del Golf Club Milano. Quattro giorni di torneo, fino a domenica 18, con un field di altissimo profilo e con il montepremi raddoppiato da 1,5 a tre milioni di euro, che dal 2017 al 2027 salirà a sette milioni. I giocatori stanno provando il campo poi 48 di loro, in squadra con tre dilettanti, mercoledì 14 faranno il test pre-gara definitivo nella Che Banca! Pro Am, prologo all’evento.

LaPresse/ALFREDO FALCONE

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Il Presidente del CONI Giovanni Malagò all’Open – Il Presidente del CONI Giovanni Malagò sarà presente anche quest’anno all’Open. Interverrà venerdì 16 settembre (ore 14,30) per inaugurare il Villaggio dello Sport CONI insieme a Franco Chimenti, Presidente CONI Servizi e Federgolf, e a Oreste Perri, Presidente Coni Lombardia.

Il field

La caratura tecnica del’Open è espressa sia dai nomi dei campioni presenti che dai numeri. Martin Kaymer, Padraig Harrington, Y.E. Yang, Paul Lawrie e Danny Willett; vincitori di major, sono forse tra i più attesi, ma ci sarà tanto da vedere e da seguire con 23 giocatori di Ryder Cup, tra i quali sette dei 12 che andranno a contendere il trofeo agli statunitensi nel Minnesota (30 settembre-2 ottobre), impegnati in una sorta di prova generale. Sono i citati Martin Kaymer e Lee Westwood, che l’hanno già giocata, Danny Willett, Chris Wood, Matthew Fitzpatrick, Andy Sullivan e Rafael Cabrera Bello, che debutteranno.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

I numeri dicono anche: 10 giocatori tra i primi 50 del ranking mondiale e 21 complessivamente tra i primi 100; nove past winner compresi Francesco Molinari (2006) e lo svedese Rikard Karlberg, campione uscente; 87 vincitori nell’EuropeanTour, come dire che due terzi dei partecipanti, provenienti da 26 nazioni, sono in grado di puntare al titolo.

Saranno in gara venti italiani tra i quali cinque dilettanti. Francesco Molinari, Nino Bertasio, Matteo Manassero, Renato Paratore e Edoardo Molinari possono provare a riportare in Italia il trofeo che manca da un decennio. Marco Crespi, Alessandro Tadini, Lorenzo Gagli, Nicolò Ravano, Francesco Laporta, Matteo Delpodio, Andrea Pavan, Andrea Maestroni, Enrico Di Nitto e Filippo Bergamaschi hanno o l’esperienza o la freschezza per proporsi come sorprese. Per gli amateurJacopo Vecchi Fossa, Andrea Saracino, Lorenzo Scalise, Federico Zucchetti e Michele Cea un’occasione unica per competere con alcuni tra i giocatori più forti del mondo.

Ryder Cup Trophy Tour

Il Trofeo della prestigiosa Ryder Cup arriva in Italia. Dopo il passaggio di domani a Roma, prima con un tour nei luoghi storici della capitale e poi al Marco Simone G&CC,  la Coppa sarà esposta mercoledì 14 a Milano davanti al Duomo. Il giorno seguente il Trofeo sarà in mostra al Golf Club Milano, durante il  73°  Open d’Italia, dove curiosi, fans e appassionati avranno l’occasione di scattare foto ricordo.

Solidarietà

Il Presidente della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti, e il Comitato Organizzatore Open d’Italia si sono uniti all’iniziativa di solidarietà dell’Associazione ActionAid nella raccolta di fondi, durante il torneo, che verranno devoluti alle popolazioni colpite dal terremoto. Nella seconda giornata di gara, venerdì 16 settembre, gli spettatori saranno invitati a indossare capi con i colori della bandiera italiana per sostenere l’opera del charity partner ActionAid.

Sponsor

Il 73° Open d’Italia ha l’apporto di un pool di qualificati sponsor. Major Sponsor: Rolex, Regione Lombardia, Mercedes Benz Italia. Title Sponsor Pro Am: CheBanca! del Gruppo Mediobanca. Sponsor: Emirates, Colmar, Lyoness, Frecciarossa. Media Partner: Sky Sport, Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera, RTL, EURid. Partner istituzionali: FIG, CONI, European Tour, Race To Dubai, Golf Club Milano, Consorzio Villa Reale di Monza, Comune di Monza, Autodromo Nazionale di Monza. Fornitori ufficiali: Titleist, Konica Minolta, SIA, Maui Jim, Yamaha, PIC, ADS Group, KPMG, Noberasco, Cantine Ferrari, San Pellegrino, Caffè del Doge, Peviani. Charity Partner: ActionAid.

Prima moneta di 500.000 euro

Insieme al montepremi è raddoppiata anche la prima moneta da 250.000 a 500.000 euro. Il torneo si disputerà sulla distanza di 72 buche. Il taglio dopo 36 promuoverà agli ultimi due giri i primi 65 classificati dei 156 partenti, i pari merito al 65° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di ammissione.

Ingresso gratuito

Ingresso gratuito per tutta la durata della manifestazione compresi i giorni di prova campo e Pro Am.

Extra Open

Coinvolgente il programma fuori dalle corde pensato per le famiglie. All’interno del Villaggio Commerciale, nel Family Village sponsored by KPMG, i genitori potranno lasciare i figli in compagnia di personale qualificato della US Kids Golf Italy e di istruttori del CONI e con servizio baby sitter. Il 14 settembre si svolgerà la US Kids Pro Am nella quale 30 golfisti tra i 6 e i 14 anni competeranno insieme ai migliori giocatori dell’Open. I neofiti potranno avvicinarsi al golf assistiti da maestri PGAI, i golfisti avranno l’opportunità di provare le nuove attrezzature al Demo Days e tutti potranno conoscere altre discipline al Villaggio dello Sport CONI. Per gli Special Events si terranno la Clinic Maui Jim con Miguel Angel Jimenez e Renato Paratore, il Matteo e Nino Contest by Rolex e “Questions and Answers” dove i campioni del golf sveleranno aneddoti e curiosità interagendo con il pubblico. Accanto al Villaggio Commerciale sarà allestita un’area ristoro con servizio di catering a cura del ristorante “Da Vittorio”, Tre Stelle Michelin.